Eloisa Manera Ensemble «Invisible Cities»

249
AUTORE

Eloisa Manera Ensemble

TITOLO DEL DISCO

«Invisible Cities»

ETICHETTA

Aut

 


Qui alla sua opera seconda (la prima, «Rondine», uscì giusto all’indomani di queste matrici), Eloisa Manera è una giovane violinista italo-spagnola, milanese di nascita, di cui si è scritto e letto un gran bene. Lodi sacrosante, stando a questo suo nuovo cd, in formazione allargata – Andrea Baronchelli, Piero Bittolo Bon, Gianluca Barbaro, Pasquale Mirra, Roberto Zanisi, Danilo Gallo, Ferdinando Faraò, Walter Buonanno – da cui traspare una chiara idea musicale che non disdegna certo quanto di meglio è accaduto in un dato jazz di ricerca non esente da contaminazioni varie negli ultimi decenni, da Threadgill a Berne, allo stesso Steve Coleman.

La tavolozza timbrica, pingue quanto articolata, e l’incedere puntuale e stringente, denotano quanto Eloisa chieda alla propria arte, peraltro attorniandosi di partner di ragguardevole statura, nonché in decisa sintonia con le sue coordinate espressive (pensiamo anzitutto a Bittolo Bon e Faraò), con un piede nella contemporaneità anche extrajazzistica (Cities & The Dead, Cities & Desire) e tuffi in una opulenza più schiettamente popolare. Album ovviamente consigliato.

Bazzurro


 

DISTRIBUTORE

Autrecords.com

FORMAZIONE

Eloisa Manera ( viol. voc.), Andrea Baronchelli (trne), Piero Bittolo Bon (alto, bar., cl.) Gianluca Barbaro (recorders, ewi), Pasquale Mirra ( vbr.), Roberto Zanisi ( cumbus, cifteli, bouzuki, perc., voc.), Danilo Gallo ( cb., b,el.), Ferdinando Faraò ( batt.), Walter Buonanno ( electronics).

DATA REGISTRAZIONE

Ronco Biellese, 17 e 18-4-14.