Chet Baker «The Riverside & Jazzland Albums»

2282

AUTORE

Chet Baker

TITOLO DEL DISCO

«The Riverside & Jazzland Albums»

ETICHETTA

Riverside (7 cd)

 


 

Anni duri per Chet Baker gli ultimi Cinquanta, preambolo del carcere a Lucca ma sempre seducenti per quella sua fragilità umana riflessa da tromba e voce. Questo box creato dal ramo italiano della Universal riunisce (oltre tutto a prezzo moderato) sette album: i newyorkesi «Sings It Could Happen To You», «In New York», «Introduces Johnny Pace» (cantante che non fece altri dischi), «Chet» e «Plays The Best Of Werner & Lowe», più i due incisi in Italia per la Music, «In Milan» e «With Fifty Italian Strings». Sono reperti più volte riediti (anche su Original Jazz Classics), ma preziosi perché vi si ammirano sia il leader sia gli illustri partner che Orrin Keepnews gli dava in America. E a Milano un altro grande produttore, Walter Gürtler, gli fornì una cornice con la crème del jazz italiano, gli arrangiatori Giulio Libano ed Ezio Leoni inclusi.

Maletto

 


 

DISTRIBUTORE

Universal

FORMAZIONE

Chet Baker (tr., voc.) con formaz. varie comprendenti tra gli altri Zoot Sims (alto, ten.), Johnny Griffin (ten.), Pepper Adams (bar.), Herbie Mann (fl.), Kenny Drew, Al Haig, Bill Evans (p.), Kenny Burrell (chit.), George Morrow, Sam Jones, Paul Chambers (cb.), Philly Joe Jones, Danny Richmond, Ed Thigpen, Connie Kay (batt.), Johnny Pace (voc.); con Glauco Masetti (alto), Gianni Basso (ten.), Renato Sellani (p.), Franco Cerri (cb.), Gene Victory (batt.), orchestra d’archi.

DATA REGISTRAZIONE

New York, tra agosto 1958 e luglio 1959. Milano, ottobre 1959.