Cowboys & Frenchmen «Bluer Than You Think»

2704

AUTORE

Cowboys & Frenchmen

TITOLO DEL DISCO

«Bluer Than You Think»

ETICHETTA

Outside Music


Viene introdotto dalla scura linea di contrabbasso suonato con l’archetto e si sviluppa poi su una lenta e insinuante melodia esposta dal contralto Wayfarer. Il brano, dalle vaghe cadenze mediorientali, apre «Bluer Than You Think» dei Cowboys and Frenchmen. Al secondo progetto discografico, il giovane quintetto – che ha suonato anche a Umbria Jazz nell’ambito del Conad Jazz Contest – si conferma una delle realtà emergenti della scena di ricerca newyorkese. La band incuriosisce fin dal nome, preso a prestito dal titolo di un cortometraggio western sui generis del famoso regista David Lynch. E la musica mantiene abbondantemente le promesse, mescolando di volta in volta il linguaggio del jazz contemporaneo con quello del minimalismo (per esempio in Beasts) e giocando su intrecci polifonici suggestivi e su pulsioni cangianti e imprevedibili (Companion Plan). Leader della formazione e autori di gran parte dei brani sono i due sassofonisti Helm e Broder, ben assecondati da una sezione ritmica che non perde un colpo. Dietro il gruppo – e probabilmente non è un caso – c’è la produzione di Ryan Truesdell, arrangiatore e compositore che si è meritato un Grammy per il suo Gil Evans Project.

Franchi

[da Musica Jazz, marzo 2018]


DISTRIBUTORE

FORMAZIONE

Owen Broder (bar., alto), Ethan Helm (alto, sop.), Chris Ziemba (p.),
Ethan O’Reilly (cb.) Matt Honor (batt.).

DATA REGISTRAZIONE

Luogo e data scon.