Ken Vandermark & Made To Break «Before The Code»

5406

AUTORE

Ken Vandermark & Made To Break

TITOLO DEL DISCO

«Before The Code»

ETICHETTA

Trost


È un’aggressione l’inizio del cd, condotta dall’iperdinamica e nitidamente frastagliata batteria di Daisy e dalla spasmodica voracità di un’emissione autistica e senza colore, scorrazzante a velocità e verso direzioni incontrollabili. La genera il software di Kurzmann con l’intento, si direbbe, di convertirne in un divenire lineare, comprimendola, la circolarità nativa. Forse per disegnare un’allegoria di quella banalità del male di cui Joshua Oppenheimer, dedicatario del primo dei tre lunghi lavori del disco, dà una declinazione in due memorabili film: The Act Of Killing The Look Of Silence.

L’aggressione presto si rivela, però, orchestrata dalla scrittura di Vandermark attraverso un tema/geroglifico pronunciato dal tenore con la chiarezza e la pienezza fonica che ne rivelano una potenza ordinatrice capace di stendere la sua ombra fin nelle derive improvvisate più lontane. Passando per l’emersione e l’affermazione di volani metricamente regolari come profonde sequenze di riffs. Tratti che tornano, modulati con autorevolezza, senza cedere energia, nei due altri lavori, ispirati ad Agnès Varda e Rainer Werner Fassbinder.

Dalla Bona

[da Musica Jazz di agosto 2017]


DISTRIBUTORE

Goodfellas

FORMAZIONE

Ken Vandermark (ance), Christof Kurzmann (elettr.), Jasper Stadhouders (b. el.), Tim Daisy (batt.).

DATA REGISTRAZIONE

Vienna, 11/11/14.