Art Farmer «Sing Me Softly Of The Blues»

1356

AUTORE

Art Farmer

TITOLO DEL DISCO

«Sing Me Softly Of The Blues»

ETICHETTA

Atlantic 79672

 


 

Per chi intenda studiare la storia e l’evoluzione della sezione ritmica nel jazz, ecco un disco indispensabile. Farmer non arrivava a quarant’anni ma era già un veterano, mentre i suoi compagni erano giovanotti di belle speranze che erano cresciuti non solo a dosi di Bill Evans ma con Ornette, Coltrane e l’astro nascente Paul Bley. La Roca aveva già inciso con Booker Little, George Russell, Don Friedman, Joe Henderson, Jaki Byard, Jackie McLean, tutta gente che amava il pensiero laterale; Kuhn era stato nientemeno che il pianista di Coltrane prima di lasciare il posto a Tyner; Swallow – oltre che con Russell – aveva suonato a lungo con Bley nell’astratto trio di Jimmy Giuffre. Da questa insolita miscela nacque un album avanzatissimo e ancora oggi attuale, che non sfigura a confronto con i grandi capolavori dell’epoca. Da riscoprire.

Conti


 

DISTRIBUTORE

Warner

FORMAZIONE

Art Farmer (flic.), Steve Kuhn (p.), Steve Swallow (cb.), Pete La Roca (batt.).

DATA REGISTRAZIONE

New York, marzo 1965.