Domenico Caliri Cal Trio «Aria Mossa»

3627

AUTORE

Domenico Caliri Cal Trio

TITOLO DEL DISCO

«Aria mossa»

ETICHETTA

Caligola


Già l’iniziale Misguided Way mette in evidenza i presupposti e i contenuti dell’ultima fatica di Caliri: delicate costruzioni spesso basate su arpeggi, sapienti armonizzazioni, un taglio intimistico alimentato da meticolose dinamiche e da estrema pulizia del suono e del fraseggio. In questi tratti distintivi si potrebbe cogliere, o almeno ravvisare, lo spirito latente di Jim Hall.

Tuttavia, questo lavoro ha poco o niente a che fare con un classico trio jazz, anche in virtù del ruolo paritario degli esecutori – animato da un equilibrato interplay – che caratterizza gli undici bozzetti in programma. Episodi come O.T.: dal buio in poi e Tales From Afar palesano la proficua interazione con Senni, mentre Rugeth’s Dew esibisce una vena melodica addirittura quasi cantabile.

Per contro, Aria mossa è articolato su una figura ritmica che poi sfocia in un tempo (appunto) mosso, gradualmente disarticolato. Serpe possiede un attacco grintoso e una maggiore varietà timbrica, complice anche la distorsione. Il fraseggio, pur sempre nitido, di My Mind On A Surf risulta prima diviso in segmenti e poi sempre più denso e spezzato. Nuove luci nasce da una figura ripetitiva e vive di un crescendo condotto efficacemente da Frattini. Cal Trio – di cui in passato hanno fatto parte anche Antonio Borghini e Cristiano Calcagnile – si conferma un contesto ideale per la poetica di Caliri, ricercatore di una dimensione ricca di colori, quasi onirica.

Boddi


DISTRIBUTORE

Ird

FORMAZIONE

Domenico Caliri (chit.), Stefano Senni (cb.), Marco Frattini (batt.).

DATA REGISTRAZIONE

Cascina, 24 e 25-2-18