Andy Milne & Dapp Theory «The Seasons Of Being»

2047

AUTORE

Andy Milne & Dapp Theory

TITOLO DEL DISCO

«The Seasons Of Being»

ETICHETTA

Sunnyside

 


 

Chi è convinto che il jazz statunitense oggi si stia avvitando su sé stesso, riproponendo stilemi vetusti e troppo legati alla tradizione, si ricrederà ascoltando questo lavoro di Andy Milne. «The Seasons Of Being» è la dimostrazione che il versante creativo dell’idioma afro-americano è ancora molto presente e ben rappresentato in America. Milne è un pianista che trae ispirazione – così si legge nelle sue note biografiche – dalla politica, dalla filosofia, dalla scienza, insomma dal mondo che lo circonda, con influenze musicali che spaziano da Monk a Béla Bartók, da Herbie Nichols a Stevie Wonder. Si parla di un musicista che a suo tempo è stato uno dei pilastri del collettivo M-Base, suonando al fianco di Steve Coleman ma anche di musicisti come Cassandra Wilson e Greg Osby, e che oggi continua a esplorare avvalendosi della collaborazione di musicisti versatili e audaci (Alessi, Kruziki, Attias, Redhage) in grado di spaziare agilmente e con consapevolezza all’interno della modernità. Caldamente consigliato.

Gaeta

[da Musica Jazz, novembre 2018]

 


 

DISTRIBUTORE

IRD

FORMAZIONE

Ralph Alessi (tr.), Aaron Kruziki (sop., cl., cl. b., duduk), Michaël Attias (alto, bar.), Andy Milne (p.), Ben Monder (chit.), Christopher Hoffman, Joy Redhage (cello), Chris Tordini (b. el., cb.), Kenny Grohowski (batt.), John Moon, La Tanya Hall (voc.).

DATA REGISTRAZIONE

New York, settembre 2018.