John McLaughlin «The Boston Record»

2888

AUTORE

John McLaughlin

TITOLO DEL DISCO

«The Boston Record»

ETICHETTA

Abstract Logix

 


 

Non vuol proprio smettere di migliorare, l’instancabile McLaughlin. Il chitarrista britannico, classe 1942, ha ancora il suono selvaggio eppure raffinato di classici quali «Birds Of Fire» o, meglio ancora, «A Tribute To Jack Johnson» dell’amico Miles.  In questo suo concerto adrenalinico e impeccabile alla testa dei 4th Dimension è impossibile trovare una sbavatura. Il groove di Echos From Then è granitico e dinamico grazie a un Husband in stato di grazia, sia timbricamente sia tecnicamente. Profondo e meditativo è invece Señor C.S., che permette di godere a pieno del suono del chitarrista per poi passare immediatamente alle atmosfere prettamente jazz rock di Call & Answer. Ma bisognerebbe citare ogni brano. Di conseguenza si può semplicemente dire che siamo di fronte a un grande disco, adatto non solo a chi ama il jazz rock ma anche a chiunque sappia apprezzare la musica improvvisata.

Evangelista

 


 

DISTRIBUTORE

IRD

FORMAZIONE

John McLaughlin (chit.), Etienne M’Bappe (b. el.), Gary Husband (batt., tast.), Ranjit Barot (batt., voc.)

DATA REGISTRAZIONE

New York, settembre 2010.