Stanic Boulevard «Stanic Boulevard»

3438

AUTORE

Stanic Boulevard

TITOLO DEL DISCO

«Stanic Boulevard»

ETICHETTA

Verve Records


Stanic a Bari è un quartiere ghetto, un quartiere operaio costruito negli anni ’50 attorno ad una vecchia raffineria per dare spazio ai perdenti. E’ un quartiere che evoca un immaginario in cui lo spaccio di droga si alterna a storie di contrasti e di vite difficili. E’ un nome che da quelle parti sa di complessità e che oggi somiglia ad una delle qualsiasi periferie da cui il fighettume che inquina le nostre città vuole prendere le distanze. Stanic è un posto dove non accade nulla. I quattro signori che compongono questo quartetto (Villani, il batterista, è un napoletano) hanno avuto l’encomiabile idea di dedicargli della musica. Dico encomiabile perché al quartiere Stanic a Bari non ci pensa nessuno, men che meno i suoi amministratori e poi perché la musica in questo disco trasuda energia, sudore, in qualche modo rabbia. Ed anche eleganza. Da qui l’idea di associare a Stanic il sostantivo francese Boulevard, qualcosa che sa di lussuose “passeggiate”. E’ un gioco di contrasti quindi la musica incisa in questo disco. Chi scrive nutre un’ancestrale antipatia per la cosiddetta fusion e questo è a tutti gli effetti un disco fusion, ma c’è qualcosa in questa musica che fa ricredere anche il più accanito dei suoi detrattori. Ed è qualcosa che ha a che fare con la frenesia dei nostri tempi, qualcosa che travalica le definizioni e ci fa definitivamente pensare di trovarci di fronte a quattro musicisti in stato di grazia alle prese con una musica che pian piano ti entra nelle viscere.

Gaeta

[febbraio 2019]


DISTRIBUTORE

Universal

FORMAZIONE

Mirko Maria Matera (p., tast.), Fabio Pignataro (chit.), Viz Maurogiovanni (b. el.), Pierluigi Villani (batt. Perc.)

DATA REGISTRAZIONE

Bari, febbraio 2018.