Lee Konitz «Standards Live»

2898

AUTORE

Lee Konitz

TITOLO DEL DISCO

«Standards Live»

ETICHETTA

Enja

 


 

Solido e sostanzialmente immutabile come una sequoia, Konitz riappare con questa inedita esibizione registrata quando era ottantunenne. Alle sue spalle figurano tre musicisti che lo hanno spesso accompagnato negli ultimi tempi e che formano il gruppo Minsarah. Diciamo subito che la lucidità del sassofonista, cioè quella qualità per la quale è stato ammirato sin dagli esordi, non è al cento per cento. In The Song Is You il decollo stenta. Se il disco rispetta la cronologia di registrazione, viene tuttavia da pensare che Konitz abbia, in un certo senso, bisogno di scaldarsi, perché nel successivo Skylark si nota un netto miglioramento. Il sassofonista continua a essere un improvvisatore poco prevedibile, come riconferma con un certo piglio e un’inesausta creatività nel classico di Brubeck In Your Own Sweet Way, brano che assieme all’avventuroso I Love You contiene gli assoli migliori del disco. La scelta del repertorio, che comprende brani molto amati da Konitz oltre che da lui suonati un’infinità di volte, porta anche l’ascoltatore verso un mondo familiare eppure fatto per essere continuamente esplorato. La sezione ritmica è molto rispettosa del vecchio leone, forse anche troppo.

Piacentino

 


 

DISTRIBUTORE

Egea

FORMAZIONE

Lee Konitz (alto), Florian Weber (p.), Jeff Denson (cb.), Ziv Ravitz (batt.).

DATA REGISTRAZIONE

New York, Village Vanguard, 31-3 e 1-4-09.