Alex Maguire / Nikolas Skordas «Ships And Shepherds»

3041

AUTORE

Alex Maguire / Nikolas Skordas

TITOLO DEL DISCO

«Ships And Shepherds»

ETICHETTA

Slam (2 cd)


Album bifronte: un doppio con ciascun disco contrassegnato da una propria atmosfera. Il primo è intenso, appassionato, drammatico in molti passaggi. Skordas si esprime con grande fierezza, ed è sempre al tempo stesso ancestrale e contemporaneo sin dall’iniziale Anchorites, dove ricorre alla gaida, la cornamusa balcanica. Se Skordas è vibrante quanto occorre, Maguire è straordinario nell’elaborare le suggestioni folkloriche del partner intingendole spesso in un blues scuro e avvolgente; altrettanto lo si apprezza quando sposta assai avanti le lancette dell’orologio giungendo a un jazz più dei tempi nostri. La tradizione è protagonista ancor più in Wild Flower, basata su un’antica melodia greca affrontata con piglio coltraniano. Infine, in solitudine il pianista propone Twilight At Vatopedi, una ballad nata sotto il segno del romanticismo. A riaprire le danze sul secondo disco, il soprano di Skordas indica che si è svoltato verso una dimensione più astratta, svolgendo un lavoro ostinato sulle singole frasi e cercandone l’intima natura. In Labyrinth si aggiungono Stavrinos e Diamantidis, che concorrono a rendere più cerebrale l’atmosfera e le cose non cambiano in seguito. Soltanto nel conclusivo brano eponimo riemerge prepotente la tradizione, riaprendo le porte all’emozione.

Fucile

[da Musica Jazz, dicembre 2017]


DISTRIBUTORE

FORMAZIONE

Alex Maguire (p.) Nicolas Skordas (ten., sop., gaida, strumenti vari); più Don Stavrinos (tr., flic.), Stathis Diamantidis (cb.).

DATA REGISTRAZIONE

Atene, novembre 2016.