Olivier Ker Ourio «Singular Insularity»

13834

AUTORE

Olivier Ker Ourio

TITOLO DEL DISCO

«Singular Insularity»

ETICHETTA

Bonsaï Music


Era da qualche anno che Ourio non faceva sortite nel mondo discografico. L’ultima volta aveva affrontato il canzoniere classico francese in compagnia di Sylvain Luc e altri. L’acclamato armonicista parigino (che, in verità, non si vede molto in Italia) si rimbocca le maniche e cede ai posteri un album di particolare pregio. Lo fa mettendo insieme diversi linguaggi, che si acconciano a musicisti, per lo più, provenienti da estrazioni geografiche differenti: dalla Martinica Privat, da Saint-Denis de la Réunion Zoogonès, da L’Avana Sotolongo, dalla Guadalupa Dolmen, dalle Mauritius Chantoiseau. E non dimentichiamo che il Nostro ha ancestrali radici creole. Ha, quindi, cucito addosso a questo gruppo dieci brani che mettono d’accordo le radici etniche di provenienza, il jazz europeo, venature di mainstream di marca statunitense, lasciando scorrere il senso della musica e dei testi, in alcuni episodi come l’iniziale Kossassa, che illumina l’Africa musicale e nasconde tra le pieghe ritmi latini suggellati dal fraseggio melodico di Ker Ourio. C’è una certa dose di fusion, ben controllato, negli anfratti sonori di Payanké, che tiene alti i ritmi caraibici grazie all’illuminato lavoro di Dolmen e Chantoiseau. Un disco che esplode anche nel tocco di Privat, che si conferma un talento capace di coniugare jazz, classica e tradizione folclorica: l’elaborato lavoro che costruisce, unitamente al resto della band, nel brano eponimo è eloquente. Tutti brani originali a firma di Ker Ourio che attraversano un emisfero musicale denso e sostanzioso, anche quando i ritmi non sono marcatamente afro o caraibici, come nel mid- tempo delle belle note di À bord du zeta, dove emerge tutto il meglio del linguaggio jazzistico attuale.
Ayroldi

Pubblicata sul numero di ottobre 2021 di Musica Jazz


DISTRIBUTORE

bonsaimusic.fr

FORMAZIONE

Formaz. complessiva: Olivier Ker Ourio (armonica), Christophe Zoogonès (fl.), Gregory Privat (p., p. el.), Gino Chantoiseau (cb., b. el.), Arnauld Dolmen (batt.), Inor Sotolongo (perc.), Bastien Picot (voc.).

DATA REGISTRAZIONE

Loc. scon., dal 18 al 25-2-19.