Nils Landgren «Nature Boy»

13996

AUTORE

Nils Landgren 

TITOLO DEL DISCO

«Nature Boy»

ETICHETTA

Act


Da solo con il suo amatissimo trombone. Non è un’impresa semplice quella ordita da Nils Landgren, perché se vi sono stati – e ve ne saranno altri – di soliloqui con il trombone, la mano d’aiuto arriva dall’elettronica che sostiene il discorso, diventando un dialogo. Landgren, invece, imbraccia il trombone a coulisse e sciorina il suo verbo registrandolo in una bella chiesa, quella di Ingelstorps Kyrka che restituisce al suono l’effetto caverna: unico ammennicolo da aggiungersi a una prova magistrale. Il canzoniere è di quelli ben conosciuti: non poteva essere altrimenti, perché Landgren riesce a tenere desta l’attenzione anche nella spartana esecuzione. Non trascura nulla: da Morning As Broken di Cat Stevens, eseguita da manuale, a Nature Boy dove il suono limpido del trombone, reso leggermente ovattato dalla restituzione delle mura ecclesiastiche, avvicina alla voce umana, tanto da sentirne le liriche. C’è Duke Ellington con una doppietta: In A Sentimental Mood e Solitude, così come A Minor, gran bella composizione firmata dallo stesso trombonista svedese. Quella che potremmo chiamare la seconda parte, Landgren la dedica alla tradizione folclorica svedese, con otto brani che ci fanno capire perfettamente da dove discenda il gusto del jazz scandinavo. Un disco tanto bello, quanto impegnativo. L’ascoltatore deve mettersi comodo e pregustare le sfumature del suono del trombone di Landgren, che ne è un maestro.
Ayroldi

Pubblicata sul numero di ottobre 2021 di Musica Jazz


DISTRIBUTORE

Egea

FORMAZIONE

Nils Landgren (trne).

DATA REGISTRAZIONE

Glemmingebro, 4 e 19-2- e 5-4-2021.