Iiro Rantala & The Deutsche Kammerphilarmonie Bremen «Playing Gershwin»

7491

AUTORE

Iiro Rantala

TITOLO DEL DISCO

«Playing Gershwin»

ETICHETTA

Act


Se è indubbiamente vero che i due brani che aprono questo disco recano la firma di George Gershwin: Rhapsody In Blue e Porgy And Bess Suite, impeccabilmente eseguiti, è altrettanto vero che i cinque a seguire hanno il marchio di fuoco del pianista e compositore finlandese. C’è Gershwin nell’aria, però. E sì, perché Rantala tratta con la stessa saporita materia di Gershwin anche le sue composizioni. Dopo aver preparato degli abiti blues alle due maestose opere gershwiniane, trasporta il senso ritmico, melodico e, soprattutto, le armonizzazioni del compositore statunitense in quell’alveo meditativo e sospeso della prosa musicale scandinava. Rantala si dimostra un pianista policromo, che sa tenere testa a ogni idioma jazzistico. E le sue opere calzano a pennello negli anfratti disegnati dall’orchestra magistralmente diretta da Jonathan Bloxham. Prova ne è il sontuoso arrangiamento di A Concert Tango, con il zigzagante violino di Antti Tikkanen che rende ancor più passionale e vigoroso il senso ritmico del brano, confortato dal fraseggio di Rantala, abile nel dosare il volume, nel circoscrivere i registri, come i grandi maestri della musica classica. Riluce di classicismo anche Anyone With A Heart, che la sezione fiati dell’orchestra addomestica in soluzioni rinascimentali. Operazioni che si ripete, con enfasi, in Hard Score, che per impostazione, è una gustosa via di mezzo tra seicentesche soluzioni e le allegorie tipiche dei musical di Broadway e dintorni, care a Gershwin. Si avvale di un nuovo suono anche Freedom, con Rantala comodo nel suo pianoforte preparato mentre l’orchestra apre le tenaglie costruite dal leader per gettare arie luminose su una costruzione melodica che ha pochi rivali.
Alceste Ayroldi


DISTRIBUTORE

Egea

FORMAZIONE

Iiro Rantala (p.), The Deutsche Kammerphilarmonie Bremen

DATA REGISTRAZIONE

Brema, dal 2 al 6-1-19