Nicola Sergio «Cilea mon amour»

171

AUTORE

Nicola Sergio

TITOLO DEL DISCO

«Cilea mon amour»

ETICHETTA

Nau

 


 

Non è per tutti mettere in relazione note classiche e jazz, senza snaturare le une o l’altra. Soprattutto se le composizioni non provengono dai consueti autori classici fin troppo saccheggiati per piaggeria di pubblico.

Nicola Sergio suona Francesco Cilea, compositore calabrese che ha vergato opere belle ed eleganti; e con altrettanta eleganza che il pianista italiano – migrato in Francia – accarezza con il guanto da jazzista alcune melodie di Cilea, in alleanza con i suoi compagni di viaggio. Qui nessuno è un ospite, ma tutti hanno sposato il progetto ordito da Sergio. E lo si ascolta nelle pennellate del soprano di Rosen in Pur dolente son io, nel ritmo suggerito dal contrabbasso di Kerecki e dai piatti delicatamente battuti da Quitzke (E la solita storia); nella prosodia dello stesso leader, che trasuda di studi classici e di un’invidiabile tecnica jazz di matrice europea.

Scuote il terreno Anima ho stanca con il flauto pietroso, acuto e incisivo della Kimura, sotto il ritmo incessante, africano. Leonida è l’unico brano apocrifo, che reca il sigillo di Sergio, che sprigiona tutto il suo fresco sapere jazzistico.

Ayroldi


 

DISTRIBUTORE

naurecords.com

FORMAZIONE

Michael Rosen (sop.), Yuriko Kimura (fl.), Nicola Sergio (p.), Stéphane Kerecki (cb.), Joe Quitzke (batt.).

DATA REGISTRAZIONE

Saint Maur des Fossés, 9 e 10-5-2009