Mari Boine «See The Woman»

1937

AUTORE

Mari Boine

TITOLO DEL DISCO

«See The Woman»

ETICHETTA

MPS Records

 


 

Inusuali gli abiti indossati dalla cantautrice sami – tra l’altro nota anche per aver spesso collaborato con Jan Garbarek – per questo suo ultimo lavoro discografico. Il long dress di Mari Boine è maculato, con sfumature che vanno dal cantautorato indie vintage (da misture anni Ottanta) in Today Starts Now alla soft new wave dance raffinata di Chasing Myself Into Reality e 2-4-6-7-8-9 in One e, ancora, in Yes ai colori del folk della tradizione norvegese che calza le scarpe dell’elettronica un po’ a buon mercato (See The Woman). Poi Mari cambia registro e recita bene il verbo folk in Some Say I Got Devil, con la chitarra di Norberg che disegna armonizzazioni. This Is My Heart è un incontro d’ibridazione tra la gentile nenia sami, meccanismi elettronici sollecitati dalle tastiere e stop and go ritmici agé. Carezzevole e ben impostata dal punto compositivo è l’incedere sicuro, che rischiara il passato glorioso della compositrice norvegese, di Twin Soul, gradevolmente glassato di valzer, che fa coppia con le argentee tinte bluesy di Crowded Streets Of Blue.

Ayroldi

[da Musica Jazz, ottobre 2018]

 


 

DISTRIBUTORE

Edel

FORMAZIONE

Mari Boine (voc.), Robert Elovsson (p., tast.), Tobias Frøberg (p., tast., b. el., perc.), Martin Hederos (p.), Johan Norberg (chit., kantele), Linnea Olson (cello, voc.), Thobias Gabrielsson, Tobias Frøberg (b. el.), Lars Skoglund (batt.), Sofia Karlsson (voc.).

DATA REGISTRAZIONE

Oslo, data scon.