Jazz Area Metropolitana, dal 26 agosto al 2 settembre

Sesta edizione per il il festival jazz della Riviera del Brenta e Miranese, con la direzione artistica di Nicola Fazzini.

1283

Torna Jazz Area Metropolitana con sei appuntamenti imperdibili lungo la Riviera del Brenta e nel Miranese dal 26 agosto al 2 settembre, trovando casa nei comuni storicamente amici del festival, Dolo, Noale, Salzano, Santa Maria di Sala, Stra, a cui si aggiunge quest’anno Scorzè. Sei concerti che uniscono giovani proposte del territorio, grandi nomi nazionali e partecipazioni internazionali, affiancati da laboratori e appuntamenti musicali pomeridiani, pensati appositamente per coinvolgere le famiglie e i più piccoli, dove protagonista è la voce, nelle sue diverse declinazioni e possibilità più nascoste, cantata, recitata, improvvisata, singola, corale, che produce suoni, rumori, vibrazioni.
Un ricco programma di eventi riuniti sotto il titolo significativo Verba Volant: incontri pensati per riportare la musica fatta di parole e voce al centro dell’esperienza di condivisione, attraverso momenti da vivere qui e ora. Senza filtri e barriere, nella sua totalità, diversi toni e sfumature per abbracciare tutti quegli elementi di colore e potenzialità espressive che rendono il Jazz la musica inclusiva per eccellenza.
Verba Volant prende quindi forma con la voce dello scrittore Tiziano Scarpa accompagnata dalla musica di Debora Petrina, lo straordinario pianoforte del polacco Krzysztof Kobylinski insieme alla fisarmonica di Daniele Di Bonaventura, la freschezza del quartetto di Sara Fattoretto e l’energia unica di Francesca Bertazzo “Jazz Connotation Trio”, l’originalità di Yumi Ito trio per la tradizionale data in collaborazione con New Echo System / Pro Helvetia Venezia e infine i Mutanti Musicali Remondini-Savoldelli-Zeni. Molteplicità e diversità per vivere la bellezza della musica.
Come affermano il direttore artistico di Jazz Area Metropolitana, Nicola Fazzini La nostra rassegna, per tradizione e natura del territorio stesso che la ospita, svolge la maggior parte delle attività in luoghi di rilevanza storica e culturale non sempre deputati ad attività sociali e culturali e che talvolta sono percepiti lontani e inattivi. Con le attività concertistiche e quelle laboratoriali desideriamo quindi restituire a questi luoghi (per la maggior parte ville storiche) quello spirito vitale di cui riteniamo la comunità abbia più che mai bisogno specialmente dopo un lungo periodo di distanziamento sociale e timore sanitario.
Il biglietto d’ingresso per i concerti è di € 2,00 (acquistabili su OOOH.Events). Per questa edizione, JAM ha deciso di omaggiare l’ingresso agli under 18, ai musicisti iscritti a MIDJ, agli operatori dell’ULSS3.
Sono inoltre ad ingresso gratuito tutte lezioni-concerto pomeridiane e il concerto di Francesca Bertazzo “Jazz Connotation Trio” del 30 agosto.
Jazz Area Metropolitana inaugura nel comune di Dolo, al Parco di Villa Concina, venerdì 26 agosto, alle ore 17:00 con la lezione-concerto per bambini e famiglie, insieme al vibrafono Giovanni Perin. Si prosegue alle ore 21.00 con Debora Petrina e Tiziano Scarpa: musica e parole nel parco della villa settecentesca, per raccontare Le cose che succedono di notte. Debora Petrina, cantautrice e compositrice, incontra le storie dello scrittore Tiziano Scarpa, per alternare sul palco le canzoni e racconti in rima. Debora Petrina alle tastiere, chitarra e voce ammalia e inonda la scena; fra un brano e l’altro si fanno strada le storie di Tiziano Scarpa tratte dal suo libro Una libellula di città. Racconti di uomini, alberi, animali solitari che cercano l’amore e la verità, e trovano quello che si meritano. Favole per adulti, in rime baciate, abbracciate, accarezzate, qualche volta accoltellate e strangolate.
Sabato 27 agosto è Villa Farsetti a Santa Maria di Sala, tra i luoghi più iconici e storici di Jazz Area Metropolitana, ad accoglie il pubblico. Alle ore 17.00 con la lezione-concerto per bambini e famiglie nel parco  è con il percussionista, batterista e docente Max Trabucco.

Krzysztof Kobylinski e Daniele Di Bonaventura

Alle ore 21.00 con un viaggio tra l’etno-jazz e la musica neoclassica, non disdegnando l’utilizzo di effetti elettronici: Krzystof Kobylinski, pianista e compositore polacco, maestro della poliritmia, insieme a Daniele di Bonaventura, compositore, arrangiatore, pianista e fisarmonicista. L’emotività e la melodia sono i punti di forza di questo duo trasversale, capaci di toccare nel profondo con le loro contaminazioni musicali, accompagnando gli ascoltatori verso gli spazi più remoti dell’immaginazione. L’evento è organizzato in collaborazione con RetEventi Città Metropolitana di Venezia e con associazione di promozione sociale LABS.

Sara Fattoretto

Terzo appuntamento domenica 28 agosto, alle ore 21:00, sotto le stelle della Piazzetta Giacomo Dal Maistro di Noale con Sara Fattoretto 4et. Giovane e raffinata cantautrice veneta, combina voce a un sound di impianto jazzistico insieme a piano, contrabbasso e batteria, giocando in equilibrio tra canzone ed improvvisazione. Limpida è il suo disco d’esordio, scritto a quattro mani con Alberto Zuanon, che racchiude brani ispirati alle stagioni reali e del cuore, ai cambiamenti, alla bellezza delle piccole cose. Sara Fattoretto svolge un’intensa attività concertistica in formazioni jazz, bossa nova e funk che la portano a suonare in festival e rassegne musicali in tutta Italia. L’ingresso alla serata di Noale sarà gratuito anche per gli operatori dell’Azienda sanitaria ULSS3 (con tesserino in cassa), oltre ai bambini e ai ragazzi under 18 ed ai musicisti iscritti al conservatorio e/o a MIDJ.

Francesca Bertazzo Hart

Si prosegue con la giornata piena di energia martedì 30 agosto a Scorzé, immersi nel verde di Villa Orsini, con il concerto gratuito di Francesca Bertazzo “Jazz Connotation Trio”. Una formazione unica ed originale che vede la vocalist protagonista anche di quasi tutti gli arrangiamenti e dell’accompagnamento armonico alla chitarra, con una scelta di repertorio che parte dal mainstream e approda al jazz moderno. In una sapiente miscela fra brani celebri, meno noti e pezzi originali, Francesca Bertazzo Hart conduce il suo trio plasmandolo il sound al servizio della sua splendida voce, profondamente jazz; conducendola tra canzoni, sia in un più energico e ardente hardbop e bebop, sia attraverso la tecnica dello scat singing, dove si manifesta in modo più strumentistico.
La penultima giornata di JAM è in programma per giovedì 1° settembre, in uno dei luoghi storici della rassegna, che merita sempre di essere conosciuto e scoperto: la Filanda Romanin-Jacur di Salzano. Il cortile della filanda ospita alle ore 17.00 la lezione-concerto del contrabbassista Marco Trabucco.

Yumi

L’appuntamento serale alle ore 21:00 è con il gruppo Yumi Ito Trio, per la data in collaborazione con News Echo System, il progetto multidisciplinare che riunisce artisti svizzeri e italiani supportato da Pro Helvetia. Yumi Ito cantante, compositrice, produttrice e arrangiatrice svizzera d’avanguardia, è una delle scoperte vocali europee degli ultimi anni. La sua musica amalgama tipi differenti di stili, unisce la semplicità del pop con la complessità del jazz. Un timbro irresistibile e inconfondibile, accompagnato da contrabbasso e batteria, per creare un sound ricercato ed eterogeneo che rispetta l’intera struttura delle sue composizioni e della tradizione vocale. Musica e testi che raccontano storie autentiche tratte da argomenti personali ed esistenziali per esplorare la società: la costruzione di un mondo mistico e reale, ricco di significato, immagini e suoni.
Jazz Area Metropolitana chiude la sua sesta edizione venerdì 2 settembre a Stra. L’appuntamento pomeridiano è sempre alle ore 17:00 con la lezione concerto di Emanuele Ruggiero, alla chitarra, ospitato nel parco della Biblioteca.

Boris Savoldelli Mutanti Musicali

Alle ore 21:00 è il parco di Villa Loredan a riempirsi di musica con un trio di Mutanti Musicali: un progetto desueto e originale che vede insieme sul palco la voce orchestra di Boris Savoldelli, il cangiante violino di Stefano Zeni e l’incredibile musicalità del violoncellista Marco Remondini. Gli ascoltatori vengono catturati da un vortice sonoro che, in poche battute, è in grado di farli viaggiare nel passato, cullati da splendide atmosfere barocche e, subito dopo, catapultarli nel futuro più remoto con sonorità elettroniche originali e di sicuro effetto. Strumenti classici per antonomasia – il violino, il violoncello e la voce – che si trasformano e mutano vicendevolmente in un tripudio musicale di citazioni classiche, pop, jazz, rock e world music. Un universo sonoro nuovo ed originale che non può non entusiasmare gli appassionati di musica di ogni età. Un’esperienza musicale diversa ed unica.
La sesta edizione JAM, Verba Volant, organizzata dall’associazione culturale nusica.org, è resa possibile grazie alla collaborazione con MiC, RetEventi Venezia, Fondazione Riviera Miranese, New Echo System, progetto supportato da Pro Helvetia.
Jazz Area Metropolitana
Verba Volant 26 agosto – 2 settembre 2022
Dolo | Noale | Salzano | Santa Maria di Sala | Scorzè | Stra
Mail: mail: info@jazzareametropolitana.com
Tel: 3274610693
Fb: https://www.facebook.com/jazzareametropolitana