Change! Intervista a Uri Caine

Il pianista di Filadelfia suonerà il 13 giugno a Milano per la rassegna La Milanesiana.

20804
Uri Caine Foto di Roberto Cifarelli

Buongiorno Mr Caine. Il 13 giugno lei si esibirà al Piccolo Teatro Grassi di Milano per la rassegna La Milanesiana. Vorrebbe parlarci del suo progetto Change! ?Change! proviene da un brano che ho composto nel 2014 intitolato The Passion Of Octavius Catto, composto per orchestra, coro gospel, solista gospel e piano trio. È stato scritto per commemorare la vita di un attivista per i diritti civili che viveva a Philadelphia, in Pennsylvania, di nome Octavius Catto, assassinato il giorno delle elezioni nel 1872 quando tentò di votare.

Lei è impegnato in molti progetti, tutti differenti tra loro. Ha un approccio differente a questi progetti rispetto ai suoi progetti di musica classica? Oppure per lei è solo un’estensione dello stesso processo?
È un’estensione dello stesso processo. Alcune delle musiche che ho composto sono totalmente scritte e fissate, ma molti dei progetti che ho fatto includono l’improvvisazione. Proprio come i musicisti jazz improvvisano sugli standard del jazz, possiamo anche improvvisare usando Bach, Mahler, ecc.

Se dovesse scegliere tra un pubblico di jazzofili o di amanti della musica classica, quale sceglierebbe?
Sono felice di suonare per tutti i tipi di pubblico!

Mr Caine, si dice che i musicisti classici storcano il naso se un jazzista suona musica classica. Ma anche i jazzisti fanno lo stesso se un musicista jazz suona musica classica. Lei, cosa ne pensa?
In entrambi i mondi ci sono persone che hanno una mentalità più aperta e accettano modi diversi di suonare, ma è vero che in tutti i tipi di musica ci sono i cosiddetti “puristi” che sono intolleranti. Noi musicisti andiamo per la nostra strada.

Qual è stata la critica più feroce che le è stata fatta?
Ho ricevuto molte critiche dure, ma continuo a fare quello che devo fare, senza inibizioni

Quali sono i suoi programmi futuri?
Sto registrando un nuovo cd per pianoforte e un altro di musica da camera da me scritta.  Il prossimo anno eseguirò The Passion Of Octavius Catto con la Boston Symphony Orchestra.
Alceste Ayroldi