Art Blakey «Jazz Messengers!!!!! / A Jazz Message»

2284

AUTORE

Art Blakey

TITOLO DEL DISCO

«Jazz Messengers!!!!! / A Jazz Message»

ETICHETTA

Impulse

 


 

Due messaggi di Blakey, notevoli per arte e storia. Quello del 1961, inciso per la nascente Impulse, vedeva i Messengers del grande batterista e leader acquisire Fuller, poi rimasto per anni nella magnifica front line con Shorter e Hubbard. Qui, però, c’era ancora l’altro asso della tromba, Morgan, in procinto di lasciare il gruppo per una lunga parentesi. Inutile dire che i vitali talenti dei fiati (all’epoca, 78 anni in tre), non meno del robusto procedere della ritmica, permeano ognuno dei sei brani. Non appartiene, per essere precisi, alla saga dei Jazz Messengers (ma il leader impose l’allusivo titolo «A Jazz Message», e vorrà dire qualcosa) l’altro Impulse, inciso due anni dopo da un quartetto del tutto speciale con Tyner, Art Davis e, unico fiato, Stitt. Splendidi tutti, ma forse in questa rassegna di standard è lui, Blakey, il più sfavillante, perfino mozzafiato.

Maletto

 


 

DISTRIBUTORE

Universal

FORMAZIONE

Art Blakey (batt.) con Lee Morgan (tr.), Curtis Fuller (trne), Wayne Shorter (ten.), Bobby Timmons (p.), Jymie Merritt (cb.); Sonny Stitt (alto, ten.), McCoy Tyner (p.), Art Davis (cb.)

DATA REGISTRAZIONE

Englewood Cliffs, 13 e 14-6-61, e 16-7-63.