Prime anticipazioni per la cinquantesima edizione di Umbria Jazz

Prime anticipazioni dei concerti che si terranno all'Arena Giuliana per la cinquantesima edizione di Umbria Jazz.

4070

Umbria Jazz edizione del cinquantesimo, dal 7 al 16 luglio 2023, nuove serate annunciate per l’Arena Santa Giuliana: Il trio di Brad Mehldau e Branford Marsalis l’11 luglio, Rhiannon Giddens e Snarky Puppy il 12 luglio, Ben Harper il 13 luglio e Joe Bonamassa il 16 luglio.
Prende sempre più forma il programma dell’edizione di Umbria Jazz del cinquantesimo, in programma a Perugia dal 7 al 16 luglio 2023.

Brad Mehldau, foto di Luciano Rossetti/Phocus Agency

L’11 luglio il grande jazz con Brad Mehldau, oggi uno dei pianisti più affermati e completi grazie alla sua intensità che lo rende tutt’uno con il suo pianoforte, in trio con Larry Grenadier al contrabbasso e Jeff Ballard alla batteria, che rimanda agli esempi migliori espressi da questa difficile e raffinata formula, e Il quartetto di  Branford Marsalis, nato nel 1986 e rimasto attivo pressoché ininterrottamente e stabile nella line up, producendo in questo periodo una serie di dischi straordinari.

Rhiannon Giddens

Il 12 luglio Rhiannon Giddens, un’artista intelligente e sensibile che indaga nel profondo delle radici della musica popolare americana, e non solo, in duo con il chitarrista e compagno  italiano Francesco Turrisi, e Snarky Puppy, che è diventata in poco tempo una delle sigle più popolari del mondo del jazz e della fusion, termini che però nel loro caso risultano riduttivi in quanto la loro musica sfugge a ogni tentativo di classificazione proprio per la capacità di concentrare con estrema disinvoltura i suoni della contemporaneità.

Ben Harper and The Innocent Criminals

Il 13 luglio Ben Harper, con gli Innocent Criminals:  dall’album d’esordio Welcome To The Cruel World (1994) Ben Harper ha fatto uscire una serie straordinaria di dischi che lo ha consacrato songwriter di potenza unica e performer capace di spaziare tra i generi con la impareggiabile abilità di mescolare il personale e il politico.

Joe Bonamassa

Il 16 luglio, in esclusiva italiana,  un grande rocker, altrettanto grande bluesman, spesso entrambe le cose: Joe Bonamassa è semplicemente uno di più grandi chitarristi di sempre, che fonde cuore e intelligenza musicale con una profonda cultura della musica popolare.
I biglietti per questi concerti e per i già annunciati Stewart Copeland (14 luglio) e Paolo Conte (15 luglio) saranno in vendita da giovedì 22 dicembre ore 12.
http://umbriajazz.it