Sergio Armaroli & Fritz Hauser «Structuring The Silence»

2882

AUTORE

Sergio Armaroli & Fritz Hauser

TITOLO DEL DISCO

«Structuring The Silence»

ETICHETTA

Dodicilune


Sostiene Hauser: «Il silenzio è un oceano senza fine; il suono è il vascello per navigarlo». Due metafore che aprono abissi di senso sui quali l’ascolto di questo magnifico lavoro, spartito in due dischi, invita ad affacciarsi. Con Armaroli, che è il compositore e l’unico realizzatore della parte più concettualmente hard del progetto – il lavoro eponimo che occupa tutto il primo disco –, Hauser collabora, solo nel secondo cd, alla riesumazione dei suoni sepolti o dispersi nel silenzio e alla loro ri-composizione in un continuum che figura come il compimento di un processo, di un percorso di graduale ritorno alla musica da una situazione in cui essa si dà solo come silenzio strutturato. Ovvero una condizione che postula la valorizzazione del silenzio come funzione essenziale del suono. Strutturarlo, il silenzio, ossia dargli una forma, è quindi possibile solo attraverso il suono, a sua volta pensato come unicamente finalizzato a questo scopo, e attraverso il convitato di pietra, il tempo, per rimodulare il concetto di pausa. Quanto di più paradossalmente e allo stesso tempo più intrinsecamente musicale? L’ascoltatore, comunque, viene introdotto in un mondo nel quale prodigi di tersezza, di trasparenza, di perspicuità dei costrutti potranno distoglierlo da considerazioni metamusicali.

Dalla Bona

[da Musica Jazz, febbraio 2018]


DISTRIBUTORE

IRD

FORMAZIONE

Sergio Armaroli, Fritz Hauser.

DATA REGISTRAZIONE