Yaniv Taubenhouse «Roads»

13208

AUTORE

Yaniv Taubenhouse

TITOLO DEL DISCO

«Roads»

ETICHETTA

Fresh Sound


Yaron Herman, Ofir Shwartz, Yakir Arbib, Roy Assaf, Shai Maestro, Yonathan Avishai… È sempre più nutrita e composita la schiera dei talenti pianistici israeliani della generazione tra i trenta e i  quarant’anni. E oggi alla nouvelle vague del jewish jazz da tastiera si aggiunge il nome di Taubenhouse. Classe 1987, formazione accademica e non solo, studi con vari specialisti dello strumento (molti improvvisatori tra cui Brad Mehldau, senza dubbio uno dei suoi punti fermi), il musicista si è trasferito nel 2009 dal Paese di origine negli States e, dopo brevi soggiorni in altre città americane, ha dato inizio alla propria carriera da leader a New York, dove oggi vive. È del 2014 «Here From There», il suo debutto in trio per la Fresh Sound con Garrett Jones al contrabbasso e Darren Novotny alla batteria. Quindi alla ritmica subentrano Rosato e Lippi, che insieme all’amico danno il via alla serie Moments In Trio: il «Vol. One» esce nel 2015, un paio d’anni e arriva il secondo capitolo, «Perpetuation», seguito da questo nuovo «Roads». Nonostante l’età relativamente giovane, Taubenhouse dimostra di essere in possesso di uno stile molto personale. Colpisce il suo approccio pianistico: tocco netto e pulito; tecnica solida eppure scevra da fastidiosi e inutili tecnicismi; brillanti cambi di tempo; fantasia disinibita nell’improvvisazione e adeguato interplay con i suoi compagni (una menzione d’onore la merita il batterista). Lo stesso vale per il lavoro compositivo: sette dei dieci pezzi contenuti nell’album sono scritti da lui e si fanno ascoltare con interesse, dall’iniziale e lirica Blue Forest alla più mossa, nervosa e boppeggiante Rush Hour Traffic. Non solo: anche quando si avvicina agli standard Taubenhouse è capace di smontarli e rimontarli con autorevolezza. Ascoltare, per credere, You’d Be So Nice To Come Home To o la rilettura della monkiana Boo Boo’s Birthday. Insomma, il ragazzo ha stoffa ed è già più di una semplice promessa. Se ne ricordino gli organizzatori dei nostri festival quando – pandemia permettendo – si riaprirà la stagione dei concerti.
Franchi

Pubblicata sul numero di maggio 2021 di Musica Jazz


DISTRIBUTORE

IRD

FORMAZIONE

Yaniv Taubenhouse (p.), Rick Rosato (cb.), Jerad Lippi (batt.).

DATA REGISTRAZIONE

New York, 14-1-2020.