RANDAL DESPOMMIER & BEN MONDER «A Midsummer Odyssey»

14406

AUTORE

Randal Despommier & Ben Monder

TITOLO DEL DISCO

«A Midsummer Odyssey»

ETICHETTA

Sunnyside


Questo album nasce da un innamoramento artistico poi sfociato in un ménage à trois virtuale. È il colpo di fulmine di Randal Despommier per Lars Gullin ad aver dato origine a «A Midsummer Odyssey». Nel disco, il contraltista di New Orleans – ormai newyorkese di adozione – riprende nove composizioni del maestro del sax baritono, scomparso nel 1976 a soli 48 anni, stroncato da un infarto conseguente a una vita che ha fatto slalom tra alcol e droga. Oggi purtroppo largamente dimenticato fuori dalla Svezia, Gullin ha incrociato il proprio strumento con Chet Baker, Quincy Jones, Zoot Sims e anche con tanti protagonisti del nostro jazz, da Franco Cerri a Renato Sellani, da Gianni Basso a Oscar Valdambrini. Despommier ha scelto come partner di questo omaggio Ben Monder, pure lui originario e attivo sulla scena della Grande Mela: chitarrista interessante (di lui si è parlato tra l’altro per la collaborazione a «Blackstar», disco-testamento di David Bowie), più noto come sessionman (era nella Electric Bebop Band di Paul Motian e ha lavorato pure con Maria Schneider e con Donny McCaslin) che come leader (ma sulle colonne di Musica Jazz avevamo ben recensito «Amorphae», speri[1]mentale cd ECM del 2016). Insieme, i due danno vita a un lavoro cameristico di rarefatta eleganza. Despommier si fa amare per il timbro cool, seducente e moder[1]no e per il fraseggio essenziale, un irresistibile mix tra Lee Konitz e Paul Desmond. E lo si apprezza sin dalle prime note di Toka Voka Oka Boka, un brano che ricorda il celeberrimo tema del film The Odd Couple composto da Neal Hefti, mentre Monder disegna le linee di basso. In Igloo e in BBC Blues chitarra e contralto suonano all’unisono e la memoria corre ai trios di Jimmy Giuffre con Jim Hall. Dyningar è un leggiadro valzer, mentre con I Min Smala Säng si vola in Brasile e vengono evocati i dischi di jazz-samba di Stan Getz con Laurindo Almeida (anche se il duo Despommier-Monder suona decisamente più contemporaneo). Insomma, ecco un piccolo grande disco, poco più di mezz’ora di musica che non ci si stancherebbe mai di ascoltare.
Franchi

pubblicata sul numero di novembre 2022 di Musica Jazz


DISTRIBUTORE

IRD

FORMAZIONE

Randal Despommier (alto), Ben Monder (chit.)

DATA REGISTRAZIONE

New York, 19-7 e 22-10-21.