Melissa Aldana «12 Stars»

14244

AUTORE

Melissa Aldana

TITOLO DEL DISCO

«12 Stars»

ETICHETTA

Blue Note


È nata a Santiago del Cile nel 1988, ha 33 anni e qualche tempo fa era considerata uno dei sassofoni emergenti di New York. Oggi è una musicista affermata e questo è il suo brillante debutto per la Blue Note di Don Was, che dimostra di avere un fiuto assolutamente al passo con i tempi scegliendo di far incidere Melissa assieme ad alcuni dei musicisti più raffinati e di punta del jazz newyorkese. Leggere il palchetto: sono tutti di casa nei club del Village, e soprattutto Kush Abadey è uno dei batteristi più richiesti in questo momento (Covid permettendo) allo Small’s. Melissa è la figlia del sassofonista cileno Marco Aldana, uno dei primi nella sua terra a ottenere un riconoscimento internazionale. Ha studiato alla Berklee con Joe Lovano, George Garzone, Greg Osby, tra gli altri. Ha fatto parte della scuderia della Inner Circle Music, l’etichetta di Greg Osby. Con «12 Stars» e con il pretesto di essersi lasciata ispirare dal mondo dei tarocchi ci regala sette composizioni originali (nelle quali ha messo lo zampino Lage Lund sia in veste di arrangiatore che di co-autore) in cui si respira tutta l’aria della modernità che avvolge da sempre il jazz che si produce nella Big Apple.
Gaeta

Pubblicata sul numero di aprile 2022 di Musica Jazz


DISTRIBUTORE

Universal

FORMAZIONE

Melissa Aldana (ten.), Sullivan Fortner (p.), Lage Lund (chit.), Pablo Menares (cb.), Kush Abadey (batt.).

DATA REGISTRAZIONE

New York, 2020.