Mario Pavone «Isabella»

13840

AUTORE

Mario Pavone

TITOLO DEL DISCO

«Isabella»

ETICHETTA

Clean Feed


Dietro a questo disco c’è una storia molto triste. Come racconta egli stesso nelle note di copertina, Pavone ha dedicato «Isabella» all’adorata nipote, morta a soli 23 anni nel giugno 2020. Il contrabbassista conclude scrivendo: «La mia gioia sarà riunirmi a lei». Minato dal cancro, della cui presenza era consapevole da 17 anni, Pavone se n’è andato lo scorso maggio a ottant’anni, lasciandoci questo eccellente album. Dove si riconferma musicista dalla incrollabile creatività, mai adagiato sulle formule e capace di comunicare con chi ascolta, come del resto ha dimostrato nelle sue disparate frequentazioni (Anthony Braxton, Patty Waters, Bill Dixon, Paul Bley per fare qualche nome). Con il gruppo di «Isabella» – denominato Tampa Quartet – mostra una visione molto chiara del proprio mondo musicale, che risale lungo il jazz moderno fino al bebop per alcune serpentine melodiche (affidate per lo più a DiRubbo), mantiene quasi sempre un forte senso dello swing (che Sarin governa con mano forte e piglio ribaldo negli accenti), crea melodie articolate, a volte con inattesi cambiamenti di ritmo, ma straordinariamente espressive (gli splendidi Blue Vertical, che potrebbe essere il suo Lonely Woman, e Isabella). Si è detto del sassofonista e del batterista, ma una nota di merito spetta anche a Michael Pavone, figlio di Mario, che dimostra di avere studiato attentamente la chitarra jazz degli ultimi sessant’anni per farne materia propria. Il suo assolo in Good Treble racchiude molte invenzioni. Più o meno contemporanea alla registrazione di «Isabella» è quella di un altro album, «Blue Vertical», realizzato con un quartetto completamente diverso. Per Mario Pavone i due dischi sono stati davvero una grande uscita di scena.
Piacentino

Pubblicata sul numero di novembre 2021 di Musica Jazz


DISTRIBUTORE

Goodfellas

FORMAZIONE

Mike DiRubbo (alto), Michael Pavone (chit. el.), Mario Pavone (cb.), Michael Sarin (batt.).

DATA REGISTRAZIONE

Tampa, 28-2 e 1-3-2021.