Jean-Charles Richard «L’étoffe des rêves»

14378

AUTORE

Jean-Charles Richard

TITOLO DEL DISCO

«L’étoffe des rêves»

ETICHETTA

La Buisonne


Che cosa intendiamo quando parliamo di jazz da camera? «L’étoffe des rêves», il nuovo disco del sassofonista Jean-Charles Richard, è la risposta perfetta al nostro quesito. E questo in quanto si tratta di un album esemplare per rigore, eleganza ed economia di mezzi. Fondamentalmente è un lavoro a due o a tre – dipende dai momenti – i cui protagonisti, oltre al leader, sono l’amico pianista americano Marc Copland e il violoncellista transalpino Vincent Segal. Ne viene fuori un dialogo rarefatto e felpato, nel quale ogni singolo suono e attimo di pausa ha importanza. Un progetto arricchito dalla presenza di Claudia Solal, compagna del sassofonista e figlia del mago della tastiera Martial: alla sua voce preziosa vengono affidate sia le shakespeariane Ophelia’s Death e L’étoffe des rêves, cantate in inglese, sia Ophélie, dal poema di

Arthur Rimbaud, eseguita in francese. Artista originale e anfibio, Richard è egualmente a proprio agio sia con il linguaggio della musica

classica-contemporanea sia con l’idioma dell’improvvisazione, dato che li pratica entrambi con successo e senza alcuna inibizione. Non è da meno Copland, armonizzatore colto e finissimo, tra l’altro studioso di sassofono in gioventù e spesso compagno dal vivo e in sala di registrazione di maestri dello strumento quali David Liebman e Greg Osby. Poetico e denso di allusioni (a Debussy a Musorgskij) e di riletture (il Messiaen di O Sacrum Convivium), il disco scorre via come un sogno ammaliante e misterioso, svincolato dai legami con lo spazio e col tempo. Merito anche del timbro sospeso di Richard: soprattutto al baritono, evocando qua e là John Surman e Michel Portal, il leader soffia nel suo sax con una delicatezza e una leggerezza ammirevoli.
Franchi

Pubblicata sul numero di agosto 2022 di Musica Jazz


DISTRIBUTORE

Ducale

FORMAZIONE

Jean-Charles Richard (sop., bar.), Marc Copland (p.), Vincent Segal (cello), Claudia Solal (voc.).

DATA REGISTRAZIONE

Pernes-Les-Fontaines, 2022.