GRGUR SAVIC «Vortex 001»

14698

AUTORE

Grgur Savic

TITOLO DEL DISCO

«Vortex 001»

ETICHETTA

Aut


È sempre piuttosto facile annettere allo storico quartetto di Ornette Coleman ogni gruppo con la conformazione di quello qui guidato dal quarantenne contraltista croato, ormai berlinese d’adozione. È chiaro che qui come altrove le similitudini esistono, in special modo nei collettivi, ma è ugualmente ovvio – diremmo fisiologico – che tutto quanto passato sotto i ponti del jazz e della musica di ricerca dell’ultimo sessantennio trovi nel disco in oggetto almeno altrettanta – diciamo – ospitalità, specificatamente in certi prologhi/ intermezzi di marca squisitamente atmosferico-rumoristico-concreta, ma anche nel procedere stesso del quartetto come corpo unico, per una musica ora più squillante ora più quieta, certo sempre tenuta largamente sotto controllo (non mancano i momenti più accesi, per carità, ma l’impressione è che tutto rientri in una grammatica fortemente intenzionale, con la mate[1]ria che non sfugge mai di mano ai quattro musicisti). Ne vien fuori un lavoro senz’altro convincente, vivo, di tono certamente non univoco o – peggio – di maniera, sempre ispirato sia riguardo al disegno globale, alle strutture, che all’invenzione subitanea (il materiale è equamente diviso, numericamente, fra temi di Savic e impro collettive, peraltro anche molto brevi, cinque a testa). Una conoscenza che quindi varrà ben la pena di fare.
Bazzurro

DISTRIBUTORE

autrecords.com

FORMAZIONE

Brad Henkel (tr.), Grgur Savic (alto, oggetti), Ivar Roban Krizic (cb., scalanca), Matheus Jardim (batt.).

DATA REGISTRAZIONE

Berlino, 23-6-22.