COLOMBO / BERGHOFER / ERSKINE «Electric Parker»

14633

AUTORE

Colombo/ Berghofer / Erksine

TITOLO DEL DISCO

«Electric Parker»

ETICHETTA

Play & Oracle Records


Quando il piano elettrico fu introdotto nel jazz vi fu una tutt’altro che piccola levata di scudi, come se si trattasse di un sacrilegio. Tempi abbondantemente superati, e lo dimostrano la naturalezza, l’eleganza e lo swing con i quali Massimo Colombo trasferisce al piano elettrico la musica di Charlie Parker, aggiungendo qui e là la ricchezza e la pienezza di suono ottenute con un hardware synthesizer. Anche se «Electric Parker» potrebbe essere intestato al pianista, la copertina dà lo stesso rilievo a tutti e tre i musicisti. Perché lo swing cui si accennava trova in Berghofer ed Erskine due presenze importanti. Sotto questo aspetto, l’apporto del contrabbassista mi sembra quello davvero prezioso: dall’alto di una carriera ricchissima e lunghissima, al fianco degli artisti più disparati, Berghofer ha nelle mani un incrollabile senso del ritmo. E sono mani che hanno 85 anni… La registrazione è avvenuta parzialmente in remoto, nel senso che mentre Colombo suonava nel suo studio a Milano, i suoi due partner lo accompagnavano dallo studio di Erskine a Los Angeles. In scaletta vi sono alcuni dei brani più famosi di Parker. Non potendo contare sulle risorse timbriche e sulle dinamiche del piano acustico, Colombo punta tutto, ovviamente, sulle linee melodiche, attenendosi all’estetica bop ma dandole, in un certo senso, una voce nuova. Si trova, dunque, qualcosa di antico e qualcosa di attuale in «Electric Parker», e proprio in questo sta la sua piacevolezza (vedi Moose The Mooche). Il pianista osa di più quando mette mano al synth senza i due partner (per esempio, in Billie’s Bounce), e c’è una manciata di sana follia nel gioco di suoni che ottiene.
Piacentino

pubblicata sul numero di febbraio 2023 di Musica Jazz


DISTRIBUTORE

Play

FORMAZIONE

Massimo Colombo (p. el., hardware synth), Chuck Berghofer (cb.), Peter Erskine (batt.).

DATA REGISTRAZIONE

Milano e Los Angeles, 27-7-2022.