CHES SMITH «Laugh Ash»

14739

AUTORE

Ches Smith

TITOLO DEL DISCO

«Laugh Ash»

ETICHETTA

Pyroclastic


Le più recenti esperienze di Smith, come leader e come componente di gruppi, hanno confermato senza margini di dubbio il rilievo altissimo che egli è via via venuto assumendo sulla scena della musica creativa, in termini artistici e di personalità, e il suo penchant spiccatamente avventuroso. Basterà ricordare, sotto il primo profilo, «Path of Seven Colors» (2021) o «Interpret It Well» (2022), entrambi presenti, non casualmente, nello stesso catalogo Pyroclastic. Questo percorso autoriale ha confermato la forte convinzione che sostiene i progetti prescelti dal musicista, pur nel quadro di una versatilità estrema, ai limiti di un certo eclettismo, ma sempre in pieno equilibrio. Dunque, non stupisce affatto questa nuova intrapresa, l’ennesima tesa a differenziare, dettagliare e particolareggiare, che vede Smith alla testa di una compagine musicale stellare. L’esplorazione della complessità, del resto, corrisponde a quegli istinti di ricerca del musicista di cui si diceva. L’album, tuttavia, e questo valga come preciso caveat, spiazza pure una volta posta tali premesse, per la sua stratificata complessità, per l’utilizzo dell’elettronica accanto a strumenti e timbri tradizionali o classici e per la fusione di materiali diversi; ultimativamente, dunque, per la sua irriducibilità al «genere», qualunque esso sia. Ma il viaggio di Smith, ancora una volta nel mistero dei ritmi e delle loro possibili stratificazioni, che tutto legano e spiegano, è intrapreso con lucidità e consapevolezza e per questo sempre pienamente generativo di senso.
Cerini

recensione pubblicata sul numero di marzo 2024 della rivista Musica Jazz

DISTRIBUTORE

pyroclasticrecords.com

FORMAZIONE

Nate Wooley (tr.), James Brandon Lewis (ten.), Oscar Noriega (cl.), Anna Webber (fl.), Jennifer Choi (viol.), Michael Nicholas (cello), Kyle Armbrust (viola), Shahzad Ismaily (b. el., tast.), Ches Smith (batt., vib., perc., elettronica), Shara Lunon (voc.).

DATA REGISTRAZIONE

Brooklyn, aprile 2023.