ARTURO O’FARRILL «Legacies»

14765

AUTORE

Arturo O’Farrill

TITOLO DEL DISCO

«Legacies»

ETICHETTA

Blue Note


Almeno di primo acchito, Arturo O’Farrill non lo si ascolta: lo si subisce. La torrenzialità unita alla totale mancanza di chiaroscuri genera una specie di massa melodica che mostra del pianista, allo stesso tempo, la generosità, l’energia e certe predilezioni: i colori scuri, gli spigoli, un fondamento di swing (Doxy), una verve martellante. La foto di copertina ritrae Arturo da bambino che in poltrona ascolta un disco sulle ginocchia di suo padre, quel Chico O’Farrill che fu una colonna dell’Afro-Cuban jazz a partire dagli anni del bebop fino a Gato Barbieri. Quella scena dev’essersi ripetuta in modo più o meno simile con Zack O’Farrill, che di Arturo è figlio e che, nei brani in trio, affianca la contrabbassista Liany Mateo formando una eccellente sezione ritmica. Ma le legacies alle quali allude il titolo non stanno solamente nei rapporti familiari. Arturo O’Farrill rende omaggio ad alcuni musicisti che sono stati importanti per la sua crescita musicale, come Monk, Carla Bley (con la quale ha lavorato), Rollins e Bud Powell. Il pianista ne raccoglie alcuni temi e li sottopone a una rilettura radicale che, con l’eccezione del powelliano Un Poco Loco, li rende quasi irriconoscibili. Arturo O’Farrill è un indiscutibile virtuoso del suo strumento – grazie alla formazione classica – ma non lo fa pesare, un po’ come accadeva con Art Tatum. Ci mette davanti, invece, a una lussureggiante foresta di invenzioni sotto alle quali freme l’anima latina. Che in Blue State Blues, il brano più bello del disco, e soprattutto in Obsession di Pedro Flores, diventa anche esplicita sul piano formale. Complicato eppure trascinante, il pianismo di O’Farrill si presenta qui sia da solo sia in trio e trova finalmente in questo disco la prima vetrina davvero importante. Liany Mateo e Zack O’Farrill lo sostengono adeguatamente, il che non è una impresa facile data la vertiginosa esuberanza del leader.
Piacentino

pubblicata sul numero di agosto 2023 di Musica Jazz


DISTRIBUTORE

Universal

FORMAZIONE

Arturo O’Farrill (p.), Liany Mateo (cb.), Zack O’Farrill (batt.).

DATA REGISTRAZIONE

Pipersville e Los Angeles, data non indicata.