Andy Emler «No Solo»

13233

AUTORE

Andy Emler

TITOLO DEL DISCO

«No Solo»

ETICHETTA

La Buissonne


Come uno smaliziato campione di scacchi, col suo nuovo disco Andy Emler spiazza tutti – fan ed esegeti della prima ora compresi – e si gioca la mossa del cavallo, proprio quando sul nostro mercato giungono diversi suoi altri album registrati per La Buissonne. Tra questi l’eccellente «A Moment For…», uscito in Francia nel 2018. Un disco in cui il pianista, organista, compositore e bandleader parigino guida il suo storico MegaOctet, l’orchestra «tascabile» nata tra la fine degli anni Ottanta e l’inizio del decennio successivo e dove, nel corso del tempo, si sono alternati i big della scena improvvisata d’Oltralpe. Se con questa formazione-laboratorio Emler dà libero sfogo al suo eclettismo enciclopedico da Frank Zappa del jazz, lasciando emergere influenze variegate (pop, rock, Chanson française, musica contemporanea), il nuovo cd «No Solo» viaggia in direzione ostinata e contraria. Si tratta di un disco da meditazione e da camera. Un lavoro dove al leader (che esegue per conto suo Jingle Tails e The Warm Up, i primi due pezzi in scaletta) si aggregano di volta in volta uno o più artisti, ciascuno col proprio bagaglio di strumenti, culture e esperienze. In For Nobody, per esempio, c’è Naïssam Jalal, flautista francese di origine siriana che conferisce al brano una spezia etnica. In 12 Oyster In The Lake – tra i momenti più alti dell’album – sulla base di un arpeggio minimalista il piano dialoga con la kora di Ballaké Sissoko. Altrove, invece, bastano poche note di sassofono (Geraldine Laurent) o una voce femminile (Aïda Nosrat in Gold Timer) a schiuderci paesaggi iridescenti. E il finale affidato alla delicata You’re So Special – con la chitarra di Nguyên Lê che, per una volta, lascia da parte i furori hendrixiani e si trasforma in una sorta di sitar elettrico – è il degno epilogo di un lavoro tanto insolito quanto seducente nella sua semplicità.
Franchi

Pubblicata sul numero di giugno 2021 di Musica Jazz


DISTRIBUTORE

Ducale

FORMAZIONE

Andy Emler (p.), Geraldine Laurent (sop.), Naïssam Jalal (fl., voc.) Ballaké Sissoko (kora), Nguyên Lê (chit.), Claude Tchamitchian (cb.), Phil Reptil (sound design), Aïda Nosrat, Rhoda Scott, Thomas De Pourquery, Aminata «Nakou» Drame, Hervé Fontaine (voc.).

DATA REGISTRAZIONE

Pernes-Les-Fontaines, febbraio 2019 e gennaio 2020.