Andy Emler Megaoctet «Just A Beginning»

14005

AUTORE

Andy Emler Megaoctet

TITOLO DEL DISCO

«Just A Beginning»

ETICHETTA

PeeWee!


C’eravamo anche noi, quella sera, alla Maison de la Radio per celebrare i trent’anni del MegaOctet, compleanno replicato con scaletta pressoché identica un mese più tardi al D’Jazz Nevers, festival che da sempre segue da vicino le gesta di Emler, maître à penser del Mega. Due validi chroniqueurs quali Xavier Prévost e Franck Bergerot avevano manifestato tutto il loro entusiasmo sulle pagine di Jazz Magazine, spingendosi a considerare i concerti – e non a torto – fra i più belli offerti del Mega negli ultimi anni. In ambedue le occasioni, il primo set era dedicato al repertorio di «A Moment For…» (La Buissonne, 2018), mentre il secondo ci viene restituito grazie ai buoni uffici della rediviva PeeWee!. Quattro brani, costruiti come di consueto pensando ai solisti e in particolare agli ospiti. Emler conosce talmente bene i vari Collignon, De Pourquery, Lê – personalità timbriche non da poco – da saper trovare per ognuno di loro una collocazione quasi naturale all’interno delle orchestrazioni, tutte organizzate a partire da materiale preesistente. Ma al di là delle performances degli ospiti, di solisti sempre sul pezzo, della solita ritmica d’acciaio (E Total), di un ensemble che naviga il jazz-rock, e non solo, in lungo e in largo, «Just A Beginning» è – anzi, era – solo l’inizio di un nuovo modo di lavorare, il preludio dell’avvicinamento ai procedimenti messi in opera da Emler con il quintetto anni Ottanta (ne faceva parte anche Marc Ducret). In quel gruppo, raccontava il compositore sulle pagine de La Terrasse, «avevamo dei punti di riferimento, una specie di dizionario degli arrangiamenti da cui attingevamo a caso nel corso di qualcosa di simile a una lunga improvvisazione». Due anni sono trascorsi. Si aspetta il nuovo disco, registrato la scorsa estate, e l’opportunità giusta per fare il punto dal vivo sul nuovo modus operandi del Mega.
Civelli

Pubblicata sul numero di febbraio 2022 di Musica Jazz


DISTRIBUTORE

peeweelabel.com

FORMAZIONE

Laurent Blondiau (tr.), Médéric Collignon (tr., voc.), François Thuillier (tuba), Thomas De Pourquery (alto, voc.), Guillaume Orti (alto), Philippe Sellam (alto), Laurent Dehors (ten., cl. b., cornamusa), Andy Emler (p., comp.), Nguyên Lê (chit.), Claude Tchamitchian (cb.), Eric Echampard (batt.), François Verly (perc.).

DATA REGISTRAZIONE

Nevers, 11-11-19.