Dag Arnesen «Pentagon Tapes»

5513

AUTORE

Dag Arnesen

TITOLO DEL DISCO

«Pentagon Tapes»

ETICHETTA

Losen


È uno degli eroi della scena jazzistica norvegese fin dagli anni Settanta, Dag Arnesen, che qui accende i riflettori sul jazz a stelle e a strisce che più gli si aggrada e che meglio si incastra con il suo luminoso pensiero pianistico. Si badi bene, sono solo tre gli standard in scaletta, tra l’altro interpretati con orgoglioso piglio personale e argomentazioni che tengono in caldo la tradizione: In Your Own Sweet Way di Dave Brubeck,What Is This Thing Called Love di Cole Porter e Love Me Tender di Elvis Presley. gli altri brani sono per lo più composizioni di Arnesen che riflettono una concezione americo-centrica, anziché scandinavo-centrica. Il suo fraseggio è forbito, swingante (Grynte), sa congiungere il vocabolario classico che s’apparenta alla tradizione nord-europea con guizzi armonici vigorosi e improvvisazioni con la mano destra su tempi stretti e veementi (Bonden i bryllupsgarden). Ad affiancarlo, una ritmica di forte impatto. Il gusto per l’armonia e la cantabilità viene fuori nelle ballads, dove ogni nota è sottolineata dal fruscio delle spazzole sul rullante (Summer Morning List).

Ayroldi

[da Musica Jazz di luglio 2017]


DISTRIBUTORE

losenrecords.no

FORMAZIONE

Dag Arnesen (p.), Ole Marius Sandberg (cb.), Ivar Thormodsæter (batt.).

DATA REGISTRAZIONE

Bergen, settembre 2016.