Paul Motian «It Should’ve Happened Long Time Ago»

1674

AUTORE

Paul Motian

TITOLO DEL DISCO

«It Should’ve Happened Long Time Ago»

ETICHETTA

ECM

 


 

Al suo debutto su disco, il trio con Lovano e Frisell è già un «sistema» e stila un secondo manifesto della musica di Motian: al limite meno stridente di «Psalm».

Il fatto nuovo è che, in assenza di raddoppi di strumenti, Lovano e Frisell operano elaborando individualmente continue variazioni/divagazioni sul tema, dalle più sobrie alle più ellittiche, e in continuo dialogo con un Motian la cui facoltà di frammentare e sottintendere il tempo puntando sui suoni, anziché sul ritmo, è alla massima evidenza. Nulla di «sperimentale», se si vuole: gli ingredienti sono una summa del jazz come «musica di persone» e un’ipotesi contemporanea sulle ragioni dell’improvvisazione tematica. Con il risultato che la musica scorre e colpisce in profondità.

Sul piano compositivo, la maggior parte dei pezzi rimanda in vario modo a un Motian già noto. Il title piece, posto in apertura, e Introduction, eseguito da Frisell in solo, sono tipiche melodie melanconiche in modale minore; Fiasco, un’esasperazione anemozionale e patafisica del filone ansiogeno inaugurato con Dance; India, una concretizzazione compiuta dei tanti spunti che nella musica di Motian hanno fatto interagire spiritualità e folklorismo reale (bellissima e inquietante l’armonizzazione di Frisell con l’effetto sonoro di un unisono di contrabbassi); Conception Vessel, la giusta revisione sonoro-psicologica di quest’antica pagina all’origine tanto laconica e ambigua.

Il solo pezzo di un colore nuovo è In The Year Of The Dragon, prima traccia di un Motian che si avvicina a stati d’animo meno affermativi e perciò meno tesi e cupi. In tanti passaggi, auspice un eccelso Lovano, è un pezzo persino sensuale. Mentre il solo pezzo dall’esito un po’ incerto è Two Women from Padua, il cui tema eccessivamente tortuoso non riesce, almeno in questa versione iniziale, a sfociare che in pochi momenti di musica realmente emozionale. Ma nulla toglie a questo disco la qualità di pietra miliare.

Vitolo


 

DISTRIBUTORE

FORMAZIONE

Paul Motian (batt.), Joe Lovano (ten.), Bill Frisell (chit.).

DATA REGISTRAZIONE

1984.