Julia Hülsmann «Not Far From Here»

5314

AUTORE

Julia Hülsmann

TITOLO DEL DISCO

«Not Far From Here»

ETICHETTA

ECM


Le influenze pianistiche di Hülsmann sono diverse: e si sentono. Ma la pianista e compositrice tedesca è riuscita a svilupparle coniugandole in un linguaggio personale, possentemente europeo, dall’eloquio sicuro percepibile nei momenti di maggiore tensione. A confermarlo c’è già The Art Of Failing, biglietto da visita di un album intenso, ricco: di quelli da tenere a mente. Il soffiato di Kempendorff crea colori, gioca con le immagini, riscalda un paesaggio già dalle tinte morbide. Si scompone in Le Mistral (firmata da Muellbauer), dal piglio più nervoso, prima di lasciare alla scena a una delle due versioni dell’unico brano non originale, gentilmente offerto dalla coppia Pat Metheny-David Bowie: This Is Not America. Nella prima take ammantata dal romanticismo della coppia Hülsmann-Kemperdorff, che scoprono – pian pianino – le ben note tessiture melodiche della song. La ritmica di Muellbauer e Köbberling disegna geometrie ma fissa anche strutture armoniche ariose per lasciare libero il verbo dei solisti. Le spazzole di Köbberling colora con mezze tinte Weit Weg lasciando spazio alle sfumature del fraseggio della leader. Seppur le variazioni siano significative, il suono ha quella godibile univocità che costituisce la firma del quartetto. Anche lì dove fa sfacciatamente capolino il mainstream di marca statunitense, rimarcato dalla velocità esecutiva del quartetto (Colibrì65). Un’altalena di emozioni, se si tiene conto del ritorno alla musicalità europea stigmatizzata in Wrong Song, con il gustoso assolo del contabbasso e le pennellate armoniche della Hülsmann. Si chiude con la seconda variazione di This Is Not America, condotta al pianoforte in solitudine da Hülsmann, che nasconde con particolare abilità le tracce pop del noto brano.

Ayroldi

[da Musica Jazz di dicembre 2019]


DISTRIBUTORE

Ducale

FORMAZIONE

Ulf Kempendorff (ten.), Julia Hülsmann (p.), Marc Muellbauer (cb.), Heinrich Köbberling (batt.).

DATA REGISTRAZIONE

Pernes-les-Fontaines, marzo 2019.