In edicola Musica Jazz di febbraio 2019

Il magazine con le anticipazioni delle rubriche e degli articoli. La cover story, il dossier, le interviste, le recensioni e l'esclusivo CD allegato

47593

IN EDICOLA MUSICA JAZZ DI FEBBRAIO
n. 819


MUSICA JAZZ FEBBRAIO 2019

DOSSIER
Charles Mingus
Psychomingus
A quarant’anni dalla scomparsa, la personalità di una delle maggiori figure nella storia del jazz è stata sviscerata in tutte le sue forme. Ma la lettura «psicoanalitica» del contrabbassista può ancora riservarci sorprese.

«Io sono tre: un uomo mansueto, un animale spaventato, un grande burattinaio.»

«Charlie aveva una fervida immaginazione. Quanto racconta nell’autobiografia è vero solo in parte. Essendo cosciente che un libro vuol essere letto, Charlie amplificava la realtà, la esasperava. Ciò a cui mirava, innanzitutto, era scioccare.» (Buddy Collette, amico d’infanzia di Charles Mingus)

Charles Mingus - Psychomingus

CD ALLEGATO
Wardell Gray & Hampton Hawes – Live at the Haig 1952
Due tra i più significativi musicisti dell’epoca bop riuniti sul nostro cd per una serata di fuoco: sul palco il trio di Hampton Hawes, al quale si uniscono Wardell Gray e il grande trombettista Art Farmer.

Wardell Gray & Hampton Hawes - CD Musica Jazz 2019 02

ACQUISTA ORA

DA NON PERDERE
Joe Lovano
Kip Hanrahan
Saft / Swallow / Previte
Fred Pallem & Le Sacre du Tympan
Francesco Diodati Yellow Squeeds
Gloria Campaner & Leszek Mozdzer
Chris Potter
The Oakland Elementary School Arkestra
Alessandro Paternesi P.O.V. Quintet
Double Cut
Hobby Horse
Tiziano Tononi
Sheila Jordan

A CASA DI…
As Madalenas
Il duo formato da Cristina Renzetti e Tati Valle arriva al traguardo del secondo cd: una prova sempre difficile ma superata in maniera brillante.

QUI A NEW YORK
Winter JazzFest: dieci giorni di fuoco a New Yoek
Un’orgia di musica, dove il neofita annaspa nel tentativo di muoversi e per la quale gli addetti ai lavori vagano indefessi da mattina a sera come zombie.

IL TASTO PLAY
Strata. Le affinità elettive
L’insolito duo tra Skúli Sverrisson e Bill Frisell – basso e chitarra – è uno dei dischi più appassionanti di questi ultimi tempi.

LI SALVI CHI PUÒ
Le notti di Chicago secondo George Lewis
Non è la giungla al neon del libro di Nleson Algren e neanche il viaggio disperato di Céline, ma una danza notturna in cui il trombonista balla con curiosi esploratori come Richard Teitelbaum, Douglas Ewart e J.D. Parran.

DOSSIER
Mike Nock
Ondas
Torna finalmente in commercio, dopo una lunghissima assenza, uno dei grandi dischi di trio pianistico degli ultimi decenni. È l’occasione giusta per ripercorrere la lunga carriera del misconosciuto strumentista e compositore neozelandese.

«Certo è che quasi tutta la sua musica realizzata da leader nell’arco di oltre mezzo secolo sembra essere la prova vivente della “qualità” di un musicista eclettico in quanto completo.»

Mike Nock

LATIN
Carlitos Del Puerto
Erede di una lunga storia
Figlio e nipote d’arte, il contrabbassista cubano è uno degli strumentisti più in vista del momento, dal jazz di Chick Corea a Steve Gadd fino a Bruce Springsteen e Sting, passando ovviamente per il Latin.

Carlitos Del Puerto

BAM!
Eric Dolphy
Un profondo esploratore della condizione umana
L’etichetta Resonance ha appena pubblicato in un triplo cd, con inediti, i due album incisi nel 1963 per la FM di Alan Douglas dal visionario e sfortunato sassofonista, clarinettista e flautista di Los Angeles. L’autore della già celebra biografia di Thelonious Monk ci racconta come andò e cosa successe poi.

«Oggi tutti considerano Dolphy un gigante del jazz moderno, ma all’epoca di queste registrazioni la critica bollava la sua musica come “anti-jazz”, e la prematura dipartita del sassofonista-clarinettista fu resa ancor più rapida dalla povertà, da insopportabili condizioni lavorative e dall’aggressione generalizzata nei confronti della sua creatività.»

Eric Dolphy

INTERVISTA
Francesco Maccianti
Path
Il pianista fiorentino, da oltre quarant’anni sulla scena, incide di rado e solo quando sente di avere qualcosa da dire. Ma con le parole se la cava altrettanto bene, proponendo riflessioni di notevole interesse.

«Se uno vive male la sua condizione di musicista, spesso è perché vuole somigliare a qualcun altro e non ci riesce.»

Francesco MacciantiINTERVISTA
Lilian Terry
Io, Dizzy, Duke e…
La University Of Illinois Press ha da poco pubblicato uno splendido volume in cui la «Signora del jazz» racconta la profonda amicizia con molti tra i più importanti musicisti del nostro tempo: e non solo Gillespie ed Ellington.

Lilian Terry

GIÙ AL NORD
Trygve Seim
Helsinki Songs
Quarantotto anni, norvegese di nascita ma catalizzatore di molte vibrazioni jazzistiche dell’intera Scandinavia e delle repubbliche baltiche: ecco uno dei più creativi sassofonisti europei, un musicista di grande apertura mentale.

Trygve Seim

ACQUISTA ORA

CIRCUS


Circus - Dakota Staton

MOON IN JUNE
David Byrne

True Stories
Dopo trentadue anni esce la colonna sonora integrale di uno dei più bei film musicali degli ultimi decenni.

David Byrne

MILLENNIUM JAZZ
Ambrose Akinmusire
Trap Jazz
Potrà non piacere a certuni, ma il jazz non sta fermo né si limita a guardare al passato; anzi, continua a trarre vigore da esperienze soltanto in apparenza inconciliabili.

Ambrose Akinmusire

 TROPICÁLIA
Stefania Dipierro
Base Terra
Con Partipilo, Signorile, Abbracciante, Bardoscia, Accardi e Oliveti, ecco il nuovo, ottimo album della brava cantante pugliese.

Stefania Dipierro

BLACK & BLUE 
Dakota Staton
Eccessi, sensualità e ironia bluesy della diva di Pittsburgh
Un ricordo della dimenticata cantante che, nei suoi anni d’oro, seppe far propria la grande lezione di Dinah Washington.

Dakota Staton

CHANSON(G)S
Si chiamava Bulat Okudzava
Al grande canta-poeta russo Squi[libri] dedica un libro, un disco di inediti e rarità e uno di tradizoni. E intanto torna Peppe Fonte.

Bulat Okudzava

ACQUISTA ORA

TIME OUT
Febbraio 2019: i concerti del mese

CODA
Paolo Conte: azzurro tenue e arte sopraffina

Il musicista astigiano, fresco di uscita di un doppio album che celebra i cinquant’anni del suo maggior successo come autore, dal vivo al Regio di Parma si dimentica di cantarlo…