DST «Il sistema periodico»

3602

AUTORE

DST

TITOLO DEL DISCO

«Il sistema periodico»

ETICHETTA

AUT


Il sistema periodico è ben conosciuto come metodo di classificazione dei 118 elementi presenti in natura, e ventuno degli elementi chimici di tale schema furono adottati da Primo Levi per una serie di racconti autobiografici, in un inedito parallelismo tra chimica scientifica e chimica umana. Per il duo DST questa pista binaria e alchemica diventa l’ispirazione formativa del nuovo progetto, che debuttò a inizio 2015 nella rassegna «Paperbacks» organizzata dal Centro d’Arte di Padova, e traccia l’ossatura dei brani dedicati a sette elementi: argon, idrogeno, zinco, ferro, potassio, nichel, piombo. Scrittura e improvvisazione convivono, dando la prima una struttura schematica ad ampie maglie dentro le quali vive in totale libertà la seconda. Si ascoltano brani dal carattere contemplativo, essenziale, scevro da verbosità e intrisi da una gamma timbrica seducente. Ai clarinetti, Collodel si esprime con estrema perizia e sensibilità, frutto di una lunga frequentazione nell’ambito dell’improvvisazione libera e della musica contemporanea. L’interazione con Di Benedetto, a sua volta proveniente da studi classici ma anche di improvvisazione jazzistica, crea scenari assai seducenti, prismatici e disposti in un’alternanza paritaria ed equilibrata. La nona composizione, 110A di Braxton, è un omaggio a un musicista la cui scrittura è assimilabile a originali formule e schemi, seppure non di ispirazione chimica.

Carretta

[da Musica Jazz, ottobre 2017]


DISTRIBUTORE

autrecords.com

FORMAZIONE

Alberto Collodel (clarinetti), Simone Di Benedetto (cb.).

DATA REGISTRAZIONE

Venezia, gennaio 2016.