F. Faraò & Artchipel Orchestra «To Lindsay: Omaggio a Lindsay Cooper»

412

AUTORE

Ferdinando Faraò & Artchipel Orchestra

TITOLO DEL DISCO

«To Lindsay: Omaggio a Lindsay Cooper»

ETICHETTA

Music Center


 

Quest’album riporta Ferdinando Faraò & Artchipel Orchestra nel magico territorio di Canterbury, la land of grey and pink in cui in fondo ha sempre abitato. Di quel leggendario movimento Lindsay Cooper è stata fiancheggiatrice nei suoi anni giovani, con gli Henry Cow, assorbendone gli umori più creativi, bizzarri e polemici che le sono poi serviti nel prosieguo di carriera come leader e appassionata collaboratrice di tanta musica in opposition.

Densi e ricchi, questi quaranta minuti sono peraltro un furtivo sguardo all’ampio catalogo dell’artista, giusto un saggio che forse un giorno troverà un seguito: con gli Henry Cow acciuffati per la coda di «Western Culture» (il brano è Half The Sky), un bel frammento dall’album forse più intenso e ambizioso («Oh, Moscow»), due perle da un dimenticato lp del 1984, «Sirens & Silences», e un originale di Faraò in frastagliata lingua cooperiana.

Lindsay sapeva essere solenne e aspra, elegiaca e giocosa, e la scaletta segue l’obliquo diagramma di emozioni e affermazioni: con picchi che trovo in As She Breathes, angelica miniatura in cieli wyattiani, e nel caleidoscopico cabaret di Black Gold. Faraò arrangia e dirige, e alla batteria ha il solido riferimento di Chris Cutler, che ha visto sbocciare e fiorire tanta musica di Lindsay Cooper.

Bertoncelli


 

DISTRIBUTORE

IRD

FORMAZIONE

Marco Fior, Marco Mariani, Gianni Sansone (tr.), Alberto Bolettieri, Andrea Baronchelli (trne), Carlo Nicita (fl.), Alberto Zappalà (cl.), Alberto Popolla (cl. b.), Rudi Manzoli (sop.), Alex Sabina (alto), Germano Zenga (ten.), Massimo Falascone (bar.), Eloisa Manera (viol.), Stefano Montaldo (viola), Massimo Giuntoli (tast.), Mariangela Tandoi (fis.), Giampiero Spina (chit.), Gianluca Alberti (b. el.), Chris Cutler (batt.), Lorenzo Gasperoni (perc.), Naima Faraò, Serena Ferrara, Giusy Lupis, Arianna Masini (voc.), Ferdinando Faraò (arr., dir.).

DATA REGISTRAZIONE

Milano, 15-1-16.