JULIO Cortázar: SI POTEVA FARE DI MEGLIO?

64

Rayuela (in italiano Il gioco del mondo) compie cinquant’anni e il festival Paris Banlieues Tango ha deciso di celebrarne l’autore, uno dei maestri del Novecento: lo scrittore argentino Julio Cortázar (1914-1984). Partecipano alle celebrazioni la casa editrice Gallimard, che ha sempre pubblicato in Francia Cortázar, la Bibliothèque Buffon e un’istituzione come la Maison des écrivains et de la littérature, che sabato 30 novembre, all’auditorium del Petit Palais, chiuderà il festival con una lunga conferenza (interverrà anche Silvia Baron Supervielle, anch’essa argentina ma francese d’adozione, e che per lungo tempo – è una delle più grandi traduttrici europee – ha lavorato anche su Cortázar).

Cortazar, Rayuela

Manca però un omaggio in musica allo scrittore, che nelle sue opere fece del jazz un centro d’interesse. Ed è un peccato, perché non ci sarebbe voluto molto a organizzarlo anche su due piedi, magari intercettando il sassofonista portoricano Miguel Zenón, che si trovava a Parigi all’inizio del festival.

Assieme al pianista francese Laurent Coq, Zenón ha dedicato al libro di Cortázar un concept album davvero riuscito, pubblicato dalla Sunnyside nel 2012.

Col senno di poi…

[youtube width=”590″ height=”360″ video_id=”oeXq5m7sNcE”]

festival-paris-banlieues-tango.fr | sunnysiderecords.com

L Civelli