Stresa Festival – Shai Maestro Trio – 18 luglio 2018

201

  Shai Maestro Trio – Stresa Festival – Lungolago La Palazzola, 18 luglio 2018

Lo Stresa Festival apre il suo cartellone con un concerto di Shai Maestro, uno dei più talentuosi pianisti della nuova generazione. Dopo aver mosso i primi passi sotto l’ala protettrice di Avishai Cohen, nel 2012 arriva la prima esibizione italiana da leader a Verona; da allora il trio ha cambiato organico, con l’inserimento del danese Jasper Høiby al contrabbasso e Arthur Hnateka alla batteria, rimanendo tuttavia nel solco tracciato sin dagli esordi. La musica di Maestro, composta esclusivamente da brani originali, trova molte analogie con il mondo sonoro del trio dell’indimenticato Esbjörn Svensson: vivace, pulsante e piena di energia. Il virtuoso pianista israeliano rifugge dall’utilizzo delle strutture tradizionali del trio jazz (e rispetto all’ultimo EST manca del tutto l’uso dell’elettronica) per proporre un repertorio contaminato dalla classica e ricco di rimandi alle origini Yiddish, e proprio l’influenza culturale delle sue origini crea una dicotomica tensione tra universi musicali apparentemente agli antipodi.

Egli trova nei brani più veloci un terreno fertile per magmatici flussi di note, accompagnato da una sezione ritmica sempre pertinente e mai sopra le righe. A brani più dinamici venivano alternate intense ballads, in cui spiccavano le doti di Høiby all’archetto, al quale erano affidate le introduzioni, declamate all’unisono con il piano.

Alle porte dell’uscita del quinto disco a proprio nome, Maestro dimostra di essere un musicista maturo e coerente, fautore di una musica contemporanea nel senso letterale del termine: libera dai paradigmi del classico trio jazz ma allo stesso tempo non troppo ardita nella ricerca di vie inesplorate.

Venerdì 20 luglio l’appendice jazz del festival si chiuderà con l’atteso concerto di Steve Coleman e i Five Elements

Francesco Spezia

Shai Maestro idealmente in viaggio per il suo ultimo tour