STÉPHAN OLIVA REINTERPRETA GODARD

51

[youtube width=”590″ height=”400″ video_id=”kXAGnofXuAQ”]

Messo da parte il dittico sul film noir, con «Vaguement Godard» (Illusions Music) il pianista francese Stéphan Oliva aggiunge un nuovo album in solo alla propria discografia, già fitta di episodi cinematografici.

Qui, per reinterpretare musiche di Michel Legrand, Ketil Bjørnstad, Martial Solal, Antoine Duhamel e altri ancora, tutte provenienti dai capolavori di Jean-Luc Godard, Oliva ricorre a tecniche diverse: smonta e rimonta i brani, li svela e li nasconde, ne mette in risalto alcuni particolari, fino a delineare un Godard vago, indefinito, ma decisamente personale.

Un disco che, come il precedente «Film Noir», acquista valore se abbinato alle immagini: magari in seguito a un montaggio pensato per l’occasione.

stephanoliva.com | illusionmusic.com

L Civelli

Oliva_Vague Godard