L’album «Live At Masada Club» degli Spiritsongs in anteprima per Musica Jazz

221

Il link per ascoltare il disco in anteprima

https://soundcloud.com/turbogolfer-duo-s/sets/spiritsongs-blumenkranz-turra-marsella-quagliarella/s-jEJt4

Spiritsongs è un quartetto formato dall’incontro di due dei talenti più in vista del jazz-core-avantgarde newyorkese (che vede in John Zorn il demiurgo e fondatore) Shanir Blumenkranz e Brian Marsella, con due dei musicisti più rappresentativi del jazz-core italiano, Alberto N. A. Turra e Sergio Quagliarella. L’unione, avvenuta in circostanze fulminee, ha immediatamente generato un’affinità di intenti che senza intoppi ha portato una musica che ha tra i suoi principali ispiratori il Coltrane di “Interstellar Space” o “A Love Supreme”, il Pharoah Sanders di “Tauhid”, Sonny Sharrock, e che trova la sua massima espressione nello sforzo di creare musiche e rituali di invocazione a spiriti trascendenti delle più disparate provenienze (addirittura interstellari). Quello che (molte delle tribù di indiani d’America chiamano) il Grande Spirito ha ben voluto che accadesse con questo incontro è documentato da questo disco live, testimonianza del concerto tenutosi al Masada Club di Milano il 10 novembre 2015 a seguito di poche ma molto intense ore di prove. Questo album di esordio è pubblicato dalla leggendaria etichetta italiana Setola Di Maiale.

Shanir Erza Blumenkranz: upright bass, oud.

Alberto N. A. Turra: electric guitar.

Brian Marsella: piano, keyboards.

Sergio Quagliarella: drums.

Live sound engineer: Raffaele Mezzanotte.

Mixing: Sergio Quagliarella.

Mastering: Diego Cattaneo.

Executive producer: Daniele Mamoli.

Graphic concept: Bruno Kleinefeld.

Artistic producer: Spiritsongs.