Chris Spedding «Songs Without Words»

2654

AUTORE

Chris Spedding

TITOLO DEL DISCO

«Songs Without Words»

ETICHETTA

Hux

 


 

Tra ’69 e ’71 Spedding incise con i Nucleus, Gibbs, Westbrook, Bruce, Ricotti ma non pubblicò dischi jazz a proprio nome. Glielo propose la Harvest e lui accettò riservandosi diritto di veto, che esercitò, ma i nastri arrivarono ugualmente alla giapponese Odeon, che li trasferì su lp senza autorizzazione. Oggi escono in edizione ufficiale dopo che Spedding ha sforbiciato un paio d’improvvisazioni (e aggiunto un bonus). È musica fresca, aperta, priva dei cliché del nascente jazz rock; l’interplay è ai massimi livelli e gli assoli ben poco convenzionali, pur mai slegati dal contesto: rispettano il groove anche quando sfiorano il free. Tutti da godere il piano elettrico di New Song Of Experience e il raro Rutherford extrafree.

Ayroldi

 


 

DISTRIBUTORE

IRD

FORMAZIONE

Chris Spedding (chit.), con: Paul Rutherford (trne), John Mitchell (p., p. el.), Roger Potter (b. el.), John Marshall (batt.);  Laurie Allan (batt.), forse Pete Bailey (perc.).

DATA REGISTRAZIONE

 Londra, prob. 23-12-69 e 6-1-70; loc. scon., 1972.