Riverside: un progetto in omaggio a Jimmy Giuffre

217
Riverside Dave Douglas e Chet Doxas

Dave Douglas e Chet Doxas, come è nato il vostro progetto che si ispira al lavoro svolto da Jimmy Giuffre?
D.D. Io e Chet siamo entrambi ispirati dal lavoro di Giuffre, così abbiamo scelto di riflettere sull’importanza del suo lavoro oggigiorno. Lo stesso vale per Carla Bley, che ha aderito con particolare entusiasmo, anche in ragione della collaborazione tra Jimmy Giuffre e suo marito Paul Bley. Lo stesso dicasi per Steve Swallow, anche lui al fianco del sassofonista di Dallas.

Comunque, la collaborazione tra voi due quando è iniziata?
C.D. Il nostro primo incontro è avvenuto al Banff Creative Music Workshop del 2001. Ero uno studente, mentre Dave era il direttore artistico. La prima volta che abbiamo suonato insieme fu in un concerto della facoltà dove suonai con il suo quintetto. E’ stata un’esperienza elettrizzante per me. Ci siamo tenuti in contatto nel corso degli anni e, nel 2013, Dave mi ha fatto tornare a Banff come docente. Ambedue apprezziamo moltissimo Jimmy Giuffre ed entrambi abbiamo – inconsapevolmente – composto musica per quartetto ispirata a quella di Giuffre. Quindi, abbiamo pensato di cooptare Steve Swallow, che aveva collaborato con Giuffre e aggiungere mio fratello Jim alla batteria. Abbiamo registrato il primo album «Riverside» nell’estate 2013, promosso nella primavera del 2014.

riverside dave douglas

Quali aspetti della personalità musicale di Jimmy Giuffre vi hanno colpito in particolare modo?
C.D. Per me, la musica di Jimmy Giuffre è speciale, nel modo in cui lega alcuni elementi per creare un suono personale. Le sue radici sono nel Texas e il suo sound è profondamente legato al blues e alla musica folk di una parte degli Stati Uniti. Inoltre, si interessava anche alla musica classica moderna e le sue composizioni, molto spesso, riflettono entrambe queste influenze. Tra l’altro, alcuni suoi gruppi spesso sono drumless. E questo aspetto era piuttosto raro alla fine degli anni Cinquanta – inizio anni Sessanta: un aspetto che ha decisamente contribuito nel formare il sound del suo gruppo.

jimmy giuffre
Jimmy Giuffre

Si diceva prima che, rispetto alla band originaria, ora compare anche Carla Bley. C’è qualcosa che è cambiato rispetto all’idea iniziale?
D.D. e C.D. L’inserimento di Carla Bley è stata un’esperienza meravigliosa. Quando eravamo ancora un quartetto, e a nostra insaputa, Carla aveva composto musiche per il nostro gruppo. Quando ce lo disse eravamo eccitati nel voler suonare questa nuova musica, ma ci venne subito in mente di chiederle se avesse volute suonare con noi. Fummo contentissimi quando lei accettò e suonare con lei era da brivido.  Dato che nella nostra musica c’è molto spazio per improvvisare, è stato splendido avere la sua musica, che ha aggiunto un ulteriore ingrediente. Carla crea e supporta le direzioni verso le quali andiamo mentre improvvisiamo.  

Sarà pubblicato un album con questa nuova formazione?
D.D. e C.D. Sì, lo abbiamo pianificato per il 2018. Per adesso, c’è The New National Anthem su Greenleaf Music.

Riverside dave douglas

Un importante tour europeo che toccherà l’Italia per due sole date, entrambe nel Sud: Palermo e Foggia.
D.D. Sono grato per il genuino amore verso il jazz da parte dell’Italia e stimo molti artisti italiani. Siamo orgogliosi di presentare questo progetto, per la prima volta, a Palermo e Foggia.

Potete darci qualche anticipazione del concerto che si terrà a Foggia?
D.D. e C.D. I brani che suoneremo a Foggia saranno quelli che registreremo nel prossimo disco. Una combinazione delle nuove musiche scritte da Carla, Dave, Chet e Steve.

Qual è, attualmente, la situazione jazzistica negli Stati Uniti?
D.D. E’ un periodo d’oro per la musica creativa sia in Italia che negli Stati Uniti. Spetta a noi artisti creativi dimostrare come la società civile possa funzionare e mostrare come possiamo e dobbiamo imparare a vivere e amare insieme.

Quali sono i vostri progetti futuri?
D.D. e C.D. Molti! Potete scoprirli visitando il sito della Greenleaf Music.

Alceste Ayroldi

riverside