Melanie De Biasio, Milano, 9 novembre 2019

1083

Meritati e lunghi applausi per Melanie De Biasio, che con la sua poetica ha scaldato la fredda notte autunnale di Milano. L’innata eleganza e la sensualità che la contraddistinguono sono visibili tanto nella gestualità quanto nel linguaggio. Infatti la vediamo entrare in punta di piedi, tra le luci soffuse che le disegnano la silhouette e che vedremo danzare con leggerezza sul palco nell’arco della serata.

Melanie De Biasio – Foto di Soukizy

C’è tensione, quel tipo di piacevole tensione capace di incantare fin dal silenzio che precede lo spettacolo. Perché una delle particolarità dell’artista belga è proprio quella di saper valorizzare i silenzi e le pause e costruire su questi elementi un mondo immaginifico e ispirato.

Melanie De Biasio – Foto di Soukizy

Melanie ci accoglie con una breve Intro, cui fa seguire Let Me Love You, brano tratto dal suo ultimo lavoro, «Lilies». Dallo stesso album, in forma ancora più fluida, propone anche Brother, Lilies, All My Worlds, Afro Blue, Gold Junkies e una straordinaria Your Freedom Is The End of Me.

Melanie De Biasio – Foto di Soukizy

Il risultato di tutto questo è un autentico momento di densità cinematografica, formato da una voce sussurrata e forte e da suoni rarefatti e definiti, che dilatano il tempo e dal tempo ci fanno allontanare. Fin dal primo momento, Melanie stringe fra le mani il microfono e il flauto, che sentiremo «cantare» in più occasioni assieme ai respiri musicali della sua ugola. Gli arrangiamenti si incastrano con toni tenui e rallentati, di raffinata precisione, completando lentamente il disegno che questa sera ci è riservato: energia spiazzante, andamento intrigante. Un fascinoso mistero che ruota attorno a questa figura, difficilmente classificabile e che proprio su questo aspetto pone le fondamenta della sua ricerca. Un’artista a tutto tondo, che ha saputo attingere alle sfumature (non solo del jazz) per poi trasformarle in una personalissima forma espressiva. Paradossalmente, ma proprio per questo, la sua posizione risulta ben definita e realizzata.

Melanie De Biasio – Foto di Soukizy

Con un sorriso disarmante Melanie continua a incantare, tornando al suo vecchio album «No Deal» dal quale recupera, in chiusura, la titletrack e ripesca, come bis, I’m Gonna Leave You dopo le forti acclamazioni del pubblico.

Melanie De Biasio – Foto di Soukizy
Melanie De Biasio – Foto di Soukizy

Soukizy