Keith Jarrett riceverà il Leone d’Oro alla Carriera 2018

741

Il pianista e compositore Keith Jarrett è il Leone d’Oro alla carriera per la Musica 2018, come stabilito dal Consiglio di Amministrazione della Biennale di Venezia presieduto da Paolo Baratta, e così sostenendo la proposta del Direttore del Settore Musica Ivan Fedele.

Nelle edizioni passate il Leone d’Oro alla carriera fu attribuito, tra gli altri, a György Kurtág (2009), Pierre Boulez (2012), Sofija Gubajdulina (2013), Steve Reich (2014), Georges Aperghis (2015), Salvatore Sciarrino (2016), Tan Dun (2017).

Il 62. Festival Internazionale di Musica Contemporanea della Biennale di Venezia si svolgerà dal 28 settembre al 7 ottobre 2018 e Keith Jarrett, musicista controverso, amatissimo dal pubblico o addirittura avversato – l’album Köln Concert (ECM) con oltre quattro milioni di dischi venduti in tutto il mondo, è diventato un’opera di riferimento – riceverà il Leone d’Oro alla carriera il 29 settembre.

Keith Jarrett sarà protagonista della serata con un concerto di improvvisazioni, avvenimenti unici e irripetibili che hanno costellato la sua biografia artistica contribuendo a ridefinire la scrittura pianistica.

“Acclamato unanimemente come uno dei più importanti pianisti nel campo dell’improvvisazione e del jazz – recita la motivazione – Keith Jarrett è un artista che si è cimentato con straordinario talento e creatività in diversi generi musicali, tra i quali la musica classica, componendo partiture raffinate e graffianti al tempo stesso. La sua sterminata discografia è la testimonianza di un’arte senza confini e di una personalità unica nel campo del jazz, il cui approccio e la cifra stilistica così personali ne fanno un maestro universale della storia della musica”.