Festival Jazz di Chiasso: Bänz Oester & The Rainmakers e Richard Galliano con Ron Carter

Il gruppo svizzero-statunitense Bänz Oester & The Rainmakers e Richard Galliano con Ron Carter segnano la seconda giornata del festival ticinese

213

Il gruppo svizzero-statunitense Bänz Oester & The Rainmakers e Richard Galliano con Ron Carter segnano la seconda giornata del festival ticinese

Venerdì 17 marzo
Bänz Oester & The Rainmakers
Nicolas Masson sax tenore Afrika Mkhize piano Bänz Oester basso Ayanda Sikade batteria
Sulle orme di John Coltrane. E da questa certezza che parte il sodalizio svizzero-sudafricano che ruota intorno alla figura dell’esperto bassista di Berna Bänz Oester, che imprime il suo esclusivo marchio con un’intensa pulsazione ritmica. Un repertorio personale e personalizzato che contempla brani d’ampio respiro, in alcuni casi mutuati dal pop, e frizzanti composizioni originali, sottolineate anche dal sassofono tenore di Nicolas Masson.
ore 22.15
Richard Galliano & Ron Carter
Richard Galliano fisarmonica, bandoneon Ron Carter contrabbasso
Dire di Galliano, significa parlare del più grande fisarmonicista vivente. E dire di Ron Carter equivale a menzionare buona parte della storia del jazz. Le argentee armonie del musicista nizzardo hanno dato lustro a Michel Petrucciani, Toots Thielemans, Chet Baker, Juliette Greco. Le sonorità superbe di Carter hanno implementato la musica di Miles Davis, Wayne Shorter, Freddie Hubbard, Bill Evans, Cannonball Adderley. Due titani che si incontrano, che intrecciano il loro vissuto sotto il cielo fatto di brani evergreen e di composizioni originali che introiettano un’arguta improvvisazione.