EVAN PARKER INAUGURA L’AUDITORIUM SAN GIACOMO DI FORLÌ. UNICA DATA ITALIANA

55

[youtube width=”590″ height=”360″ video_id=”Qs3iAgi2sIw”]

Due giorni di concerti,il 30 eil 31 maggio 2015, per l’inaugurazione dell’Auditorium San Giacomo, il nuovo spazio per i grandi eventi forlivesi,  che sarà presentato alla cittadinanza con una cerimonia ufficiale cui parteciperanno diversi ospiti istituzionali.

Sul palco del nuovo Auditorium, ricavato dal restauro della Ex Chiesa di San Giacomo Apostolo annessa al Complesso del San Domenico, arriverà Evan Parker – domenica 31 maggio ore 18 –  in esclusiva per l’Italia, in occasione della ristampa della pietra miliare Monoceros. Da molti considerato il più straordinario virtuoso di sassofono apparso sulla scena del jazz dopo John Coltrane, Parker è citato da tutti gli ambiti musicali, da quello della classica contemporanea, del jazz, delle scene della improvvisazione più radicale, come una figura fondamentale nella nostra epoca e la sua musica è stata oggetto di numerosi studi, saggi e analisi, portandolo a essere definito come “uno dei più grandi strumentisti viventi della musica” (The Times), “tra i migliori improvvisatori di tutto il mondo” (Chicago Reader) e “una delle voci più originali dell’epoca moderna ” (The Wire).

Ad aprire il programma di concerti, tre grandi interpreti internazionali: la violoncellista australiana specializzata in musica barocca Catherine Jones chein duo con la virtuosa del clavicembalo Giulia Nuti inaugurerà la kermesse sabato 30 maggio ore 18con un repertorio tutto dedicato al compositore forlivesedel Settecento, Giovanni Battista Cirri; e a seguire il musicista rivelazione della Biennale Musica di Venezia 2014, Francesco Prode, definito dalla critica internazionale “simbolo della nuova musica”, che porterà sul palco dell’Auditorium – sabato 30 maggio ore 23 – la ‘Musica Ricercata’ di Gyorgy Ligeti, e la Sonata op.11 di Robert Schumann. Il programma si completa con cinque concerti di assoluto rilievo, che vedono come protagonisti una serie di musicisti italiani, alcuni dei quali cresciuti proprio sul territorio romagnolo. Si parte all’alba del 31 maggio alle ore 6 con il Quartetto Fauves composto da quattro giovani strumentisti che si cimenteranno con entusiasmo e serietà nella vasta letteratura riservata al quartetto d’archi; segue alle ore 10 nel Refettorio di San Domenico, l’Orchestra giovanile del Teatro Masini di Faenza che sarà accompagnata da un ensemble sassofonisti. Alle ore 11.30, di nuovo nell’Auditorium, si  esibirà Claudio Marcotulli, considerato ormai una personalità del mondo chitarristico internazionale, con un curriculum di grande rilevanza artistica che lo pone sempre all’attenzione del pubblico e della critica ogni qualvolta si esibisce in concerto. Si prosegue nel pomeriggio alle ore 16 con l’Ensemble del Conservatorio “B. Maderna” di Cesena costituito dai migliori allievi della scuola e da alcuni docenti; per chiudere alle ore 21, dopo la performance dello strepitoso Parker, con un eccellente pianista ravennate di fama internazionale, Davide Franceschetti, che proporrà un programma monografico dedicato a Beethoven.

Ingresso libero.

INFORMAZIONI

Area Sismica – Via le Selve 23, Forlì

www.areasismica.it – info@areasismica.it