Bergamo Jazz Festival 2018, il programma giornaliero dal 18 al 28 marzo

Quaranta candeline per il Bergamo Jazz Festival, con la direzione artistica di Dave Douglas che coinvolgerà tutta la città in diverse sedi e ospiterà, tra gli altri, artisti del calibro di Maceo Parker, Uri Caine, Paolo Fresu, Chucho Valdes, Chano Dominguez, Gonzalo Rubalcaba, Enrico Rava, Louis Sclavis. Di seguito diamo il programma dei principali appuntamenti.

3760

COMPRA I BIGLIETTI SUL NOSTRO STORE

Giovedì 22 marzo – ore 21
Teatro Sociale, via Bartolomeo Colleoni 4
Tri(o)kàla: Rita Marcotulli (pianoforte) – Ares Tavolazzi (contrabbasso) – Alfredo Golino (batteria)
A seguire

Logan Richardson

Logan Richardson Blues People
Logan Richardson (sassofono alto), Justus West (chitarra), Igor Osypov (chitarra), DeAndre Mannings (basso elettrico), Ryan Lee (batteria)
La pianista romana e i suoi partner suoneranno una musica speziata di pop, ma sempre di impianto squisitamente jazzistico, mentre il musicista di Kansas City proporrà il suo nuovo progetto “Blues People”, forte di due chitarristi, il connazionale Justus West e l’ucraino, ma berlinese di adozione, Igor Osypov. Una serata, dunque, nel segno di una sorta di gioco di contrasti tra “bianco” e “nero”.

Venerdì 23 marzo

Claudio Fasoli

ore 17 – Ex albergo Commercio
Claudio Fasoli (sassofoni tenore e soprano)
ore 18 – ristoro Pugliese, chiostro di Santo Spirito
Simona Severini (voce, chitarra)

Maceo Parker

ore 21- teatro Creberg, via Pizzo della Presolana
Maceo Parker
COMPRA I BIGLIETTI
Maceo Parker (sassofono alto, flauto, voce), Greg Boyer (trombone), Will Boulware (tastiere), Bruno Speight (chitarra), Rodney “Skeet” Curtis (basso elettrico), Pete Maclean (batteria), Darliene Parker (voce)
Maceo Parker, sassofonista e cantante artefice di una potente miscela di jazz e funk, noto anche per le sue collaborazioni con James Brown, George Clinton e Prince, ma anche con numerose star della musica rock, fra cui Keith Richards dei Rolling Stones e i Red Hot Chili Peppers. Autentico showman, icona della black music odierna, Maceo Parker e la sua band offriranno sicuramente una musica ad alto tasso energetico, da ascoltare ma anche da ballare.

ore 23.30 – IndispArte, via Madonna della Neve 3
Roger Rota Octo
Roger Rota (sassofono soprano), Eloisa Manera (violino), Andrea Baronchelli (trombone), Francesco Chiapperini (sax alto, clarinetto, clarinetto basso), Andrea Ferrari (sax baritono e clarinetto basso), Alberto Zanini (chitarra), Roberto Frassini Moneta (contrabbasso), Filippo Sala (batteria)

Sabato 24 marzo

Louis Sclavis e Vincent Courtois

ore 11 – accademia Carrara, piazza Giacomo Carrara 82
Louis Sclavis e Vincent Courtois
Louis Sclavis (clarinetto basso), Vincent Courtois (violoncello)
Dopo il successo della passata edizione con Ernst Reijseger, l’Accademia Carrara riaprirà le proprie porte alla musica improvvisata europea con i francesi Louis Sclavis (clarinetto basso) e Vincent Courtois (violoncello), esponenti di spicco del più immaginifico jazz transalpino ed europeo tutto.

ore 15 – chiostro di Santa Marta
Pulsar Ensemble
Filippo Sala, Luca Mazzola, Gionata Giardina, Sebastiano Ruggeri (percussioni, tastiere, vibrafono, glochenspiel), Jacopo Biffi (live electronics)

Linda May Han Oh

ore 17 – auditorium di piazza della Libertà
Linda May Han Oh
Greg Ward (sassofono tenore), Matthew Stevens (chitarra), Linda May Han Oh (contrabbasso, basso elettrico), Arthur Hnatek (batteria)
Linda May Han Oh, strumentista molto richiesta (è componente anche del nuovo quartetto di Pat Metheny), brillante autrice e interprete in proprio di una musica che riflette il dinamico intreccio tra composizione e improvvisazione.

ore 18.30 – IndispArte, via Madonna della Neve 3
Aparticle
Cristiano Arcelli (sassofono alto), Michele Bonifati (chitarra), Giulio Stermieri (Fender Rhodes), Ermanno Baron (batteria)

ore 21 – teatro Creberg, via Pizzo della Presolana
Latin Piano Night
COMPRA I BIGLIETTI
Chucho Valdes (pianoforte) e Gonzalo Rubalcaba (pianoforte)

Chucho Valdes e Gonzalo Rubalcaba

A seguire

Chano Dominguez

Chano Dominguez Trio
Chano Dominguez (pianoforte), Horacio Fumero (contrabbasso), David Xirgu (batteria)
La latin piano night animata prima dal duo cubano Chucho ValdesGonzalo Rubalcaba e poi dal trio del collega di strumento spagnolo Chano Dominguez. Ribattezzati “the cuban wizards”, Chucho Valdes e Gonzalo Rubalcaba costituiscono la coppia musicale del momento, non solo a livello pianistico: il loro progetto si chiama Trance, a sottolineare la spiritualità di un incontro che non è, quindi, solo la somma di due strumenti uguali o dei rispettivi virtuosismi che li sospingono, ma una collaborazione vera, che si nutre innanzitutto del rispetto reciproco e di un’amicizia di lunga data. Assoluto padrone della tastiera acustica è anche Chano Dominguez, amatissimo da Stefano Bollani che lo ha voluto con sé in televisione: il pianista di Cadice fonde nelle sue dita il flamenco e il linguaggio del jazz, dando luogo a un mix sonoro originalissimo.

 Domenica 25 marzo
ore 11 – Ex oratorio di San Lupo, via San Tommaso 7
Brokowitz: Phil Markowitz – Zach Brock

ore 15 – sala alla Porta Sant’Agostino
Jeremy Pelt 5tet
Jeremy Pelt (tromba), Victor Gould (pianoforte), Vicente Archer (contrabbasso), Jonathan Barber (batteria), Jacqueline Acevedo (percussioni)

Silvia Pérez Cruz

ore 17 – teatro Sociale, via Bartolomeo Colleoni 4
Silvia Pérez Cruz Vestida de Nit
Silvia Perez Cruz (voce), Elena Rey (violino), Carlos Montfort (violino), Anna Aldomà (viola), Joan Antoni Pich (violoncello), Miquel Àngel Cordero (contrabbasso)
La cantante spagnola Silvia Pérez Cruz con la sua voce elegante, sofisticata al punto giusto e piena di poesia, sta conquistando le platee di tutto il mondo. Proposta da Bergamo Jazz 2018 in prima e in esclusiva italiana, Silvia Pérez Cruz interpreterà i brani del suo ultimo album, Vestida de Nit, nel quale compare una bellissima versione di “Hallelujah” di Leonard Cohen. Una voce, dunque, che profuma non solo di flamenco.

ore 21- teatro Creberg, via Pizzo della Presolana
Progetto speciale di Dave Douglas: Uri Caine – Dave Douglas – Enrico Rava – Paolo Fresu
COMPRA I BIGLIETTI
Dave Douglas, Paolo Fresu, Enrico Rava (trombe), Uri Caine (pianoforte), Linda May Han Oh (contrabbasso), Clarence Penn (batteria)
Per la prima volta tutti insieme e in esclusiva per il festival saliranno sullo stesso palcoscenico il pianista Uri Caine, i trombettisti Dave Douglas, Paolo Fresu e Enrico Rava, ovvero i quattro timonieri di Bergamo Jazz negli ultimi 12 anni. I “directors” saranno coadiuvati da una ritmica di primissimo ordine formata dalla bassista Linda May Han Oh e dal batterista Clarence Penn. Dave Douglas, coordinatore musicale della serata, promette ospiti e repertorio a sorpresa.

 Mercoledì 28 marzo
ore 21 – teatro Sociale, via Bartolomeo Colleoni 4
Porpora. Rito sonoro tra cielo e terra.
Stefano Battaglia e Mariangela Gualtieri
cura dell’allestimento e luci Cesare Ronconi
testi scritti e recitati da Mariangela Gualtieri
musiche composte ed eseguite dal vivo da Stefano Battaglia
produzione teatro Valdoca

Prezzi abbonamenti e biglietti Concerti al Creberg Teatro
Da 45 a 83 Euro; ridotti da 40 a 75 Euro.
Biglietti singoli concerti da 20 a 37 Euro, ridotti da 15 a 28 Euro.
Biglietti altri concerti
Da 5 a 15 Euro
Performance di Claudio Fasoli, concerti sezione Scintille di Jazz, presentazione del libro presso la Biblioteca Angelo Mai e mostra “Bergamo Jazz Festival 1969-2017”
Ingresso gratuito fino a esaurimento posti
BIGLIETTERIA
c/o PROPILEI DI PORTA NUOVA
largo Porta Nuova, 17 – Bergamo
Tel. 035.4160 601/602/603
E-mail biglietteria@fondazioneteatrodonizetti.org
www.teatrodonizetti.it