Area M Città Studi Sound 2019: a Milano dal 12 maggio al 31 ottobre

La rassegna milanese, con il coordinamento di Tino Tracanna e la direzione di Emilio Sioli, avrà inizio il 12 maggio.

333

Dal 12 maggio al 31 ottobre torna Area M Città Studi Sound, la Stagione musicale dedicata al jazz e alla musica del 900, che Arti e Corti ripropone dopo la buona accoglienza della prima edizione. La rassegna, coordinata da Tino Tracanna e diretta da Emilio Sioli, come da tradizione prende le mosse dal Quartiere Città Studi – dove da 5 anni vengono rappresentati gli eventi jazz del progetto – per diffondersi in tutta la Città con le repliche dei concerti di produzione, secondo la tradizione di Arti e Corti che mira ad includere, con eventi di qualità e dalla forte vocazione interdisciplinare, anche le aree cittadine periferiche meno interessate da manifestazioni culturali di livello professionale. Come lo scorso anno, Area M Città Studi Sound da rilievo e voce ad artisti emergenti anche attraverso un percorso di valorizzazione del talento dei nostri giovani, mediante un’intensa attività di produzione con i progetti affidati ad Area M Orchestra ed una interessante attività di ospitalità di alcuni fra i migliori gruppi emergenti nazionali. Unica eccezione, il concerto Chucho Valdes Jazz Batà Quartet che però prevede un incontro fra il Maestro del Jazz cubano e gli studenti delle scuole di musica.A questo proposito, occorre rilevare che accanto a 30 appuntamenti con i concerti jazz è prevista un’intensa attività laboratoriale grazie alle presenze in cartellone del già citato Chucho Valdes, Paolo Silvestri, David Friedman e altri esponenti di livello internazionale della musica afroamericana. Da segnalare la collaborazione con la scuola di jazz del Conservatorio Giuseppe Verdi con cui, dallo scorso anno, è in atto una collaborazione, per l’ospitalità di alcuni concerti nelle sale di Via Conservatorio, per l’organizzazione dei seminari con gli artisti di Area M, per il coinvolgimento dei suoi studenti nelle produzioni e nelle ospitalità dei concerti ma soprattutto dell’Orchestra Nazionale Jazz dei Conservatori che parteciperà con Paolo Fresu all’esecuzione de La Norma in Jazz.
Accanto a celebrati artisti di livello internazionale come Paolo Fresu, Fabrizio Bosso, Chucho Valdes, i musicisti dello storico quartetto Inside Quartet, David Friedman e Tony Miceli, Andrea Dulbecco e Giovanni Falzone, avremo il piacere di ascoltare proposte dei musicisti dell’etichetta milanese UR Recordsdiretta da Gabriele Boggio Ferraris, Andrea Baronchelli e Massimiliano Milesi, della versatile cantante Elisabetta Antonini e di Monday Orchestra diretta da Luca Missiti.
www.area-m.it
Programma:
12 MAGGIO 2019 – ORE 21,00
Parrocchia dei S.S. Nereo e Achilleo
Viale Argonne, 56 – Milano
PUSH UP QUINTET
Giovani gruppi crescono. Dalla Scuola di Jazz del Conservatorio di Milano arrivano i giovani del Push Up Quintet, gruppo che coinvolge alcuni dei migliori talenti under 30 del panorama cittadino. Freschezza, “interplay” e divertimento sono gli ingredienti che caratterizzano lo stile e le composizioni del gruppo guidato da Giuseppe La Grutta
Con Giovanni Sferrazza (sax), Jordan Corda (vibrafono), Giacomo Zorzi (tastiere), Giuseppe La Grutta (basso) e Pasquale Guarro (batteria)
Ingresso: offerta libera

19 MAGGIO 2019 – ore 21,00
Parrocchia dei S.S. Nereo e Achilleo
Viale Argonne, 56 – Milano
PUSH UP QUINTET + special Guest
I giovani del Push Up Quintet, gruppo che coinvolge alcuni dei migliori talenti under 30 del panorama cittadino, si ripropongono al pubblico degli amanti del jazz con un ospite speciale, che col suo talento e la sua verve li condurrà in nuovi territori musicali.
Con Giovanni Sferrazza (sax), Jordan Corda (vibrafono), Giacomo Zorzi (tastiere), Giuseppe La Grutta (basso) e Pasquale Guarro (batteria)
Ingresso: offerta libera

25 MAGGIO 2019 – ORE 21,00
Parrocchia dei S.S. Nereo e Achilleo
Viale Argonne, 56 – Milano
OQUK T – COLLECTIVE
Il sound del quartetto è decisamente influenzato dalle grandi figure del Jazz di matrice americana, quali ad esempio Herbie Hancock, Chick Corea, Joe Henderson, Joe Lovano ed altri. Il repertorio è composto per la maggior parte da brani originali, ispirati al periodo post-bop ma che allo stesso tempo rispecchiano un approccio personale alla scrittura.
Con Jossy Botte (sax), Andrea Candeloro (piano), Carlo Bavetta (basso), Antonio Leta (batteria)
Ingresso: offerta libera

7 GIUGNO 2019 – ORE 21,00
Eco Teatro
Via Fezzan, 11 – Milano
WEST SIDE STORYUna voce e 10 strumenti per il capolavoro di Leonard Bernstein
Area M Orchestra ed Inside Jazz Quartet formato da Tino Tracanna, Massimo Colombo, Attilio Zanchi e Tommaso Bradascio propongono una nuovissima versione del capolavoro di Leonard Bernstein, in chiave jazz. A guidarci nella storia ci sarà la voce di Paola Folli qui, ovviamente, anche nelle vesti di cantante.
Gli arrangiamenti sono realizzati da Massimo Colombo.
Inside Quartet: Tino Tracanna (sax), Massimo Colombo (piano), Attilio Zanchi (contrabbasso) e Tommy Bradascio (batteria) – Area M Orchestra – Special Guest Paola Folli (voce)
Ingresso: posto unico euro 22,00 (compreso prevendita) – ridotto euro 14,00 (compreso prevendita)

Fabrizio Bosso – foto Andrea Boccalini

26 GIUGNO 2019 – ORE 21,30
POLIMI FEST – Politecnico di Milano – Piazza Leonardo, 32
“LA VOGLIA MATTA… DI JAZZ” (Debutto)
“La Voglia matta… di Jazz” è un progetto “Jazz and Movie” dedicato al film di Luciano Salce che, nel 1962,  lanciò la prorompente Catherine Spaak, qui affiancata dall’indimenticabile Ugo Tognazzi. Area M Orchestra con la tromba di Fabrizio Bosso ne ripropone la colonna sonora del film ricca di hit, a cominciare da “Sassi” di Gino Paoli per finire con “Brigitte Bardot” di Roberto Seto.
Con Fabrizio Bosso (tromba) e Area M Orchestra – 20 elementi, direzione ed arrangiamenti di Corrado Guarino
Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

GFS trio (Trilok Gurtu / Paolo Fresu / Omar Sosa) - Rimini, 26 marzo 2019
Paolo Fresu (foto di Gian Franco Grilli)

3 LUGLIO 2019 – Ore 21,30
Sala Verdi del Conservatorio di Musica Giuseppe Verdi
Via Conservatorio, 12 – Milano
LA NORMA IN JAZZ – Paolo Fresu
La Norma in Jazz è la versione in chiave Jazz del capolavoro di Vincenzo Bellini, restituitaci nella presente rilettura grazie agli arrangiamenti e alla direzione di Paolo Silvestri e alla straordinaria tromba solista di Paolo Fresu, qui alla testa dell’Orchestra Nazionale Jazz dei Conservatori, un’altra grande formazione ospite della Stagione di Area M – Città Studi Sound.
Con Paolo Fresu (tromba) e Orchestra Nazionale Jazz dei Conservatori (22 elementi) diretta da Paolo Silvestri
Ingresso: posto unico euro 27,50 (compreso prevendita) – ridotto euro 16,50

8 LUGLIO 2019 – Ore 21,30
Chiostro del Conservatorio Giuseppe Verdi
Via Conservatorio, 12 – Milano
JOURNEY THROUGH THE SECRET LIFE OF PLANTS di Stevie Wonder
Area M Orchestra propone una versione  per Big Band uno dei grandi repertori creati dal grande musicista, compositore e cantante di Saginaw nel Michigan che aveva inciso nel 1979 campionando – lui polistrumentista – tutti gli strumenti musicali. Il mistero della nascita e del fervore della natura viene catturato da Wonder e restituito agli spettatori attraverso la sua profonda ed ingenua stupefazione.
Con Area M Orchestra – 20 elementi, direzione ed arrangiamenti di Pino Jodice – solisti Walter Ricci (Voce) e Max De Aloe (Armonica a Bocca)
Ingresso: posto unico euro 12,00 (compreso prevendita) – ridotto euro 7,00

10 LUGLIO 2019 – Ore 21,30
Chiostro del Conservatorio Giuseppe Verdi
Via Conservatorio, 12 – Milano
CARLITO’S WAY – Una Vita a Modo Mio
Liberamente ispirato ai due romanzi di Edwin Torres, la storia del gangster Carlito Brigante, ritratto dal regista Brian De Palma nel 1993 con il grande Al Pacino nella parte di Carlito, oggi è un “reading” che cerca di restituire tutto il sapore del contesto urbano in cui si dipanano le vicende del protagonista grazie alla colonna sonora di musiche del repertorio Jazz Latino.
Con Area M Orchestra – 9 elementi  – diretta da Giovanni Agostino Frassetto – solisti Simona Severini (voce) ed Emanuele Arrigazzi (Voce recitante) – Drammaturgia e regia di Paolo Bandini, Emilio Sioli e Mattia Sofo
Ingresso: posto unico euro 12,00 (compreso prevendita) – ridotto euro 7,00

11 LUGLIO 2019 – Ore 21,30
Villa Scheibler – Via Felice Orsini, 21 – Milano
CARLITO’S WAY – Una Vita a Modo Mio
Secondo appuntamento con la storia del gangster Carlito Brigante, ritratto dal regista Brian De Palma  nel 1993 con il grande Al Pacino nella parte di Carlito, oggi è un “reading” che cerca di restituire tutto il sapore del contesto urbano in cui si dipanano le vicende del protagonista grazie alla colonna sonora di musiche del repertorio Jazz Latino.
Con Area M Orchestra – 9 elementi  – diretta da Giovanni Agostino Frassetto – solisti Simona Severini (voce) ed Emanuele Arrigazzi (Voce recitante) – Drammaturgia e regia di Paolo Bandini, Emilio Sioli e Mattia Sofo
Ingresso: posto unico euro 7,00 (compreso prevendita) – ridotto euro 5,00

Chuco Valdés

18 LUGLIO 2019 – Ore 21,30
Castello Sforzesco
Piazza Castello, 1 – Milano
CHUCHO VALDES “Jazz Bata” QUARTET
Nonostante la popolarità del gruppo Irakere, Chucho Valdes ha sempre voluto tornare alle radici della sua ispirazione, accompagnato, questa volta da Yaroldy Abreu Robles, Dreiser Durruthy Bombalé e Yelsy Heredia, molto affiatati con il grande maestro del jazz cubano. Non sorprende quindi il meraviglioso interplay che i quattro musicisti mostrano in questo concerto. Una coesione che permette a Valdés di avventurarsi liberamente alla scoperta di nuovi territori per le sue creazioni musicali.
Ingresso: posto unico euro 27,50 (compreso prevendita) – ridotto euro 16,50

24 LUGLIO 2019 – Ore 21,30
Villaggio Barona – Via Ettore Ponti, 17 Milano
DUKE ELLINGTON SUITE
La programmazione di Area M e le proposte di The Monday Orchestra tornano ad incontrarsi dopo un anno grazie a questi originalissimi arrangiamenti di Luca Missiti e dedicato alle Suite del grande Duke Ellington. L’armonia, lo swing e il groove delle composizioni ellingtoniane ci vengono restituite alla perfezione dall’orchestra milanese diretta dallo stesso Missiti
Con The Monday Orchestra – 18 elementi – diretta da Luca Missiti
Ingresso: posto unico euro 7,00 (compreso prevendita) – ridotto euro 5,00

29 LUGLIO 2019 – Ore 21,30
Castello Sforzesco
Piazza Castello, 1 – Milano
WEST SIDE STORYUna voce e 10 strumenti per il capolavoro di Leonard Bernstein
Area M Orchestra ed Inside Jazz Quartet guidato da Tino Tracanna, Massimo Colombo, Attilio Zanchi e Tommaso Bradascio propongono una nuovissima versione del capolavoro di Leonard Bernstein, in chiave jazz. A guidarci nella storia ci sarà la voce di Paola Folli qui, ovviamente, anche nelle vesti di cantante.
Gli arrangiamenti sono realizzati da Massimo Colombo.
Con Inside Quartet: Tino Tracanna (sax), Massimo Colombo (piano), Attilio Zanchi (contrabbasso) e Tommy Bradascio (batteria) – Area M Orchestra – Special Guest Paola Folli (voce)
Ingresso: posto unico euro 17,00 (compreso prevendita) – ridotto euro 10,00 (compreso prevendita)

30 LUGLIO 2019 – Ore 21,30
Castello Sforzesco
Piazza Castello, 1 – Milano
“LA VOGLIA MATTA… DI JAZZ”
“La Voglia matta… di Jazz” è un progetto “Jazz and Movie” dedicato al film di Luciano Salce che, nel 1962,  lanciò la prorompente Catherine Spaak, qui affiancata dall’indimenticabile Ugo Tognazzi. Area M Orchestra con la tromba di Fabrizio Bosso ne ripropone una colonna sonora del film ricca di hit, a cominciare da “Sassi” di Gino Paoli per finire con “Brigitte Bardot” di Roberto Seto. L’orchestra diretta da Corrado Guarino  e la magnifica tromba di Fabrizio Bosso racconteranno in musica il film di Luciano Salce, proiettato con una riduzione di circa un’ora.
Con Fabrizio Bosso (tromba) e Area M Orchestra – 20 elementi, direzione ed arrangiamenti di Corrado Guarino – Presenta Emilio Sioli
Ingresso: posto unico euro 22,00 (compreso prevendita) – ridotto euro 14,00 

9 SETTEMBRE 2019 – Ore 21,00
Abbazia di Chiaravalle
Via Sant’Arialdo, 6 – Milano
UR – KESTRA feat. Steven Bernstein
Ensemble formato da una “nouvelle vague” di musicisti residenti a Città Studi, non solo attivi come apprezzati strumentisti ma, soprattutto, titolari essi stessi della casa discografica UR RECORDS, UR – KESTRA torna sul palcoscenico di Area M Città Studi Sound con la complicità questa volta di Steven Bernstein, uno dei maestri contemporanei della musica improvvisata newyorkese, in grado di assicurare con la sua presenza un giusto tocco di spettacolarità.
Con UR-KESTRA diretta da Massimiliano Milesi (sax), Andrea Baronchelli (trombone), Gabriele Boggio Ferraris (vibrafono) e la partecipazione di Steven Bernstein (tromba)
Ingresso: posto unico euro 17,00 (compreso prevendita) – ridotto euro 10,00

22 SETTEMBRE 2019 – ORE 21,00
Parrocchia dei S.S. Nereo e Achilleo
Viale Argonne, 56 – Milano
PUSH UP QUINTET
Giovani gruppi crescono. Dalla Scuola di Jazz del Conservatorio di Milano arrivano i giovani del Push Up Quintet, gruppo che coinvolge alcuni dei migliori talenti under 30 del panorama cittadino. Freschezza, “interplay” e divertimento sono gli ingredienti che caratterizzano lo stile e le composizioni del gruppo guidato da Giuseppe La Grutta
Con Giovanni Sferrazza (sax), Jordan Corda (vibrafono), Giacomo Zorzi (tastiere), Giuseppe La Grutta (basso) e Pasquale Guarro (batteria)
Ingresso: offerta libera

29 SETTEMBRE 2019 – ore 21,00
Parrocchia dei S.S. Nereo e Achilleo
Viale Argonne, 56 – Milano
OQUK T – COLLECTIVE
Il sound del quartetto è decisamente influenzato dalle grandi figure del Jazz di matrice americana, quali ad esempio Herbie Hancock, Chick Corea, Joe Henderson, Joe Lovano ed altri. Il repertorio è composto per la maggior parte da brani originali, ispirati al periodo post-bop ma che allo stesso tempo rispecchiano un approccio personale alla scrittura.
Con Jossy Botte (sax), Andrea Candeloro (piano), Carlo Bavetta (basso), Antonio Leta (batteria)
Ingresso: offerta libera

2 OTTOBRE 2019 – Ore 21,00
Sala Puccini del Conservatorio di Musica Giuseppe Verdi
Via Conservatorio, 12 – Milano
VIBES NIGHT – Omaggio a Milt Jackson
Per omaggiare la figura del grande vibrafonista Milt Jackson, fondatore del mitico Modern Jazz Quartet, nel centenario della nascita, Area M torna al Conservatorio con una vera e propria “Notte dei Vibrafoni” dove, accanto ai grandi specialisti americani David Friedman e Tony Miceli, interverranno Andrea Dulbecco e altri virtuosi italiani in grado di farci scoprire le sonorità e la spettacolarità dello strumento.
Con David Friedman, Tony Miceli duo (vibrafoni) e Andrea Dulbecco Vibes Ensemble
Ingresso: posto unico euro 7,00 (compreso prevendita) – ridotto euro 5,00

Elisabetta Antonini

7 OTTOBRE 2019 – Ore 21,00
Teatro Menotti
Via Ciro Menotti, 11 – Milano
ELISABETTA ANTONINI QUARTET–My name is Anita
My Name is Anita è un progetto squisitamente dedicato alla grande cantante Anita O’Day di cui quest’anno si celebra il centenario dalla sua nascita. Dotata di un talento ritmico straordinario, combinato ad un temperamento brillante e anticonvenzionale, Anita O’Day non solo è riuscita a conquistarsi uno spazio al fianco delle più grandi voci afroamericani della storia del jazz, collaborando con grandi orchestre e sezioni ritmiche straordinarie, ma ha fortemente contribuito all’evoluzione del jazz vocale.
Con Elisabetta Antonini (voce), Dado Moroni (piano), Francesco Puglisi (contrabbasso) e Roberto Gatto (batteria)
Ingresso: posto unico euro 17,00 (compreso prevendita) – ridotto euro 10,00

8 OTTOBRE 2019 – Ore 21,00
UPCYCLE CAFE’ – Via Ampere, 59 – Milano
BEATRICE ARRIGONI QUARTET – INNERSCAPE
Un progetto composto interamente da brani originali che si presenta come una sintesi tra jazz contemporaneo e influenze musicali differenti, dove il gusto per la melodia e il lavoro sul suono hanno un ruolo predominante. Una scelta di melodie evocative arricchite dalla presenza di inserti poetici di diversa provenienza letteraria, da Emily Dickinson a T.S. Eliot proiettano la musica sullo sfondo di una riflessione ben più profonda
Con Beatrice Arrigoni (voce, testi e composizioni) Lorenzo Blardone (pianoforte) Andrea Grossi (contrabbasso) e Matteo Rebulla (batteria)
Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

15 OTTOBRE 2019 – Ore 21,00
UPCYCLE CAFE’ – Via Ampere, 59 – Milano
PUSH UP QUINTET
Giovani gruppi crescono. Dalla Scuola di Jazz del Conservatorio di Milano arrivano i giovani del Push Up Quintet, gruppo che coinvolge alcuni dei migliori talenti under 30 del panorama cittadino. Freschezza, “interplay” e divertimento sono gli ingredienti che caratterizzano lo stile e le composizioni del gruppo guidato da Giuseppe La Grutta
Con Giovanni Sferrazza (sax), Jordan Corda (vibrafono), Giacomo Zorzi (tastiere), Giuseppe La Grutta (basso) e Pasquale Guarro (batteria)
Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

22 OTTOBRE 2019 – Ore 21,00
UPCYCLE CAFE’ – Via Ampere, 59 – Milano
RED NEKO PLANE
Sorprendente gruppo che fonde l’improvvisazione musicale con la sonorità dell’ambiente, regalando concerti ogni volta diversi. Il gruppo definisce il proprio stile con “Dark Jazz” o come “Stoner Jazz”. Tanto per intenderci , cicliche ballad, assoli jazz, riff rock, echi di colonne sonore, Rhythm and Blues. Ecco cosa di ascolta in un concerto dei Red Neko Plane
Con Marco Scipione (sax modificato), Jimmy Straniero (basso elettrico), Alessandro Ferrari (batteria)
Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

26 OTTOBRE 2019 – dalle ore 15,00
Auditorium Stefano Cerri – Via Valvassori Peroni, 56 – Milano
CONCORSO STEFANO CERRI
Arrivato alla seconda edizione e dedicato alla memoria del grande virtuoso del basso elettrico scomparso nel 2000, il contest assume questa volta una veste più trasversale, cercando di raccontare l’ecclettismo di Stefano attraverso i generi che amava frequentare, oltre al jazz. Saranno chiamati a partecipare gruppi musicali i cui gusti musicali e repertori vadano dall’Hard Rock al Progressive, dalla musica sudamericana al Funk. Oltre, naturalmente, al jazz.
A cura di Mark Harris
Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

Dal 27 al 31 OTTOBRE 2019 – ore 21,00
Teatro Menotti
Via Ciro Menotti, 11 – Milano
TO BE OR NOT TO BOP – Omaggio a Dizzy Gillespie
L’influenza del grande trombettista, band leader e compositore afro americano aleggia da sempre in molti degli appuntamenti jazzistici di Area M. Area M Città Studi Sound 2019 propone un reading tratto dall’omonima autobiografia di Dizzy Gillespie con il fondamentale contributo del virtuoso della tromba Giovanni Falzone, qui arrangiatore e direttore di Area M Orchestra. Il progetto mira a restituirci, ina tutta la loro modernità, alcuni dei temi più famosi di Gillespie a supporto della lettura di alcune pagine ricche del suo inconfondibile umorismo. Ni giorni 27 e 31 dicembre verranno organizzate due repliche speciali con guida all’ascolto per il pubblico di studenti e anziani
Con Giovanni Falzone (tromba) ed Area M Orchestra 9 elementi – diretta da Giovanni Falzone con voce recitante da definire
Ingresso: posto unico euro 22,00 (compreso prevendita) – ridotto euro 14,00 per gruppi organizzati e siti convenzionati – Repliche speciali: posto unico euro 7,00 (compreso prevendita) – ridotto euro 5,00

Dall’11 MAGGIO al 30 OTTOBRE 2019 – orario da definire
Per I Municipi della Città di Milano
Concerti jazz on the road
Con i musicisti di Area M Orchestra
Ingresso gratuito
Per informazioni: www.area-m.it

info line 02/95409482 – info@area-m.it

Prevendite: www.ticketone.it – www.vivaticket.it

Area M – Città Studi Sound 2019 è un progetto di Arti e Corti soc. coop. a r.l. Impresa Sociale

Direttore Generale: Emilio Sioli

Coordinamento artistico: Tino Tracanna

Ufficio Stampa: Gianpietro Giachery

Social Media Marketing: Silvia Pompameo

Amministrazione: Maria Lorusso

Segreteria: Chiara Di Caro

Assistente d Produzione: Ruggero Piazzolla